Newsletter del 25.09.2019

Notizie di attualità del 25.09.2019

Formazione professionale di base

25.09.2019

Dal 2020 la scuola reclute sarà posticipata di una settimana

A titolo di compromesso, il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport posticiperà l'inizio della scuola reclute estiva alla settimana civile 27. In tal modo gli allievi potranno lavorare una settimana in più presso l'azienda formatrice. Questa misura permetterà di ridurre il numero di domande di congedo in vista degli esami finali. Questo compromesso implica dei provvedimenti interni la cui messa in atto è già prevista nella tabella di marcia.
Comunicato stampa
Mozione Ettlin (francese/tedesco)

25.09.2019

Sistemi di refrigerazione: indagine conoscitiva

La SEFRI sottopone a indagine conoscitiva, fino al 20 dicembre 2019, le modifiche delle ordinanze e dei piani di formazione per le professioni di installatore/trice di sistemi di refrigerazione AFC, progettista di sistemi di refrigerazione AFC e addetto/a installatore/trice di sistemi di refrigerazione CFP. I documenti possono essere scaricati dal sito della SEFRI.

25.09.2019

IDES: oggetti parlamentari federali e cantonali, settembre 2019

Il Centro informazioni e documentazione IDES della CDPE pubblica un elenco completo degli oggetti parlamentari, nel quale figurano le iniziative e le attività politiche attuali nel settore della formazione a livello federale e cantonale. L'elenco contiene tutte le tematiche, dalla scuola dell'obbligo alle scuole universitarie, passando per la formazione professionale, il livello secondario II e la formazione continua.
Documentazione parlamentare 9/2019
Archivio

25.09.2019
25.09.2019

La rivista skilled sul tema del genere

Ad oggi la formazione professionale è fortemente influenzata dagli stereotipi di genere. Ora, dove e in che modo si manifestano questi stereotipi? Come è possibile superare queste barriere? La rivista skilled approfondisce queste problematiche nel numero 2/2019, che getta anche uno sguardo sull'attualità e sui progetti in corso allo IUFFP.

25.09.2019

BE: formazione bilingue alla Posta di Bienne

Dall'anno scolastico 2019/2020, la Regione recapito lettere Bienne ha introdotto una formazione bilingue di postino/a. Si tratta di un'esclusiva in Svizzera. Quattro giovani (tre romandi, tra cui una ragazza, e un ragazzo svizzero tedesco) seguono una formazione di impiegati in logistica e frequentano rispettivamente i corsi a Delémont e a Lyss. Gli allievi parlano entrambe le lingue, soprattutto quando si occupano degli invii e rispondono alle domande della clientela. In collaborazione con il Forum del bilinguismo di Bienne, la Posta propone inoltre tandem linguistici nell'ambito della formazione continua dei suoi dipendenti.
Ulteriori informazioni

25.09.2019

BE: newsletter sulla formazione professionale

Il numero 4/2019 della Lettre sur la formation professionnelle / BerufsbildungsBrief presenta i progetti lanciati dal Canton Berna nel quadro del programma "Formazione professionale 2030". Un esperto formatore in azienda spiega in che modo seleziona gli allievi, mentre un altro parla dell'impegno dimostrato da un'azienda che ha dato a sei giovani la possibilità di conseguire una formazione di carpentiere parallelamente alla loro attività in quanto sportivi d'élite. La newsletter annuncia infine la 1a giornata bernese dedicata alla scoperta della formazione professionale, intitolata "Rendez-vous job". Il 25 e il 26 ottobre, 15 centri di corsi interaziendali apriranno le porte ad allievi, genitori e docenti, offrendo loro uno sguardo sul mondo del lavoro in 43 professioni e 13 settori.

25.09.2019

GE: obiettivi 2019-2023 per rafforzare la formazione professionale

L'Ufficio dell'orientamento, della formazione professionale e della formazione continua di Ginevra ha definito sei obiettivi principali e una trentina di azioni da intraprendere al fine di rafforzare la formazione professionale entro il 2023. Il servizio presenta il suo progetto in un opuscolo. A ciascuna azione sono associati degli indicatori che consentono di valutare il progresso annuale. Il servizio intende, ad esempio, far passare dal 56,4 al 61% il tasso di persone in formazione duale sull'insieme delle persone in formazione professionale.

25.09.2019

Germania: tendenza a informatizzare la valutazione delle competenze

In Germania si osserva una tendenza marcata a valutare le competenze mediante test informatizzati. Uno studio condotto dall'Istituto federale tedesco per la formazione professionale (BIBB) fornisce per la prima volta una visione dei metodi sviluppati dai ricercatori per misurare le competenze nella formazione professionale. Test di valutazione informatizzati se ne trovano in particolare nelle formazioni di impiegato/a di commercio nel settore industriale, meccanico/a di automobili e assistente di studio medico. Strumenti ad alto livello di standardizzazione come questi sono principalmente applicati allo scopo di misurare le competenze professionali.

25.09.2019

Italia: sondaggio presso i diplomati delle scuole professionali

Secondo un sondaggio, circa il 40% dei diplomati delle scuole professionali del Trentino-Alto Adige svolgono la professione appresa a lungo termine. Il 40% dei giovani che hanno frequentato una scuola professionale a tempo pieno tra il 2005 e il 2009 esercita, dieci anni dopo, una professione corrispondente alla formazione assolta. Inoltre l'8% è attivo in un settore affine alla formazione. Per contro, un quarto dei diplomati lavorano in un campo diverso da quello per cui si sono formati.
Ulteriori informazioni

Formazione professionale superiore e continua

25.09.2019

Studio della FSEA: le microimprese imparano autonomamente

Le imprese con meno di dieci dipendenti attribuiscono grande importanza alla formazione continua. Lo dimostra uno studio della FSEA condotto presso 14 microimprese e quattro enti di formazione. Le formazioni in questo senso si riferiscono quasi sempre a una necessità di conoscenze specifiche a breve e medio termine. L'obiettivo principale è l'apprendimento autonomo. Il sostegno attraverso enti di formazione continua e la frequenza di corsi standard è possibile solo saltuariamente.

Formazione generale e scuole universitarie

25.09.2019

BE: master in Digital Business Administration

Dall'autunno 2020, la Scuola specializzata superiore di Berna (BFH) introdurrà un master in Digital Business Administration (parallelo all'attività professionale). Dispensato in inglese, il corso è rivolto ai titolari di un bachelor in economia aziendale, in informatica di gestione o in un campo affine.

25.09.2019

GR: collaborazione nella formazione dei docenti

Il Consiglio di Stato del Canton Grigioni ha incaricato l'Alta scuola pedagogica dei Grigioni (ASPGR) di organizzare, in collaborazione con l'Alta scuola pedagogica di San Gallo (PHSG), la formazione dei docenti del livello secondario I, parallela all'attività professionale. La formazione è destinata ai docenti che insegnano al livello secondario I con un titolo non conforme o che intendono passare dall'insegnamento primario all'insegnamento secondario.

25.09.2019

SG: Computer Science all'università

Secondo il St. Galler Tagblatt, entro il 2026  l'Università di San Gallo dovrebbe dare avvio a un nuovo programma di studio e di ricerca in Computer Science, per un totale di 500 posti di studio. Con tutta probabilità il ciclo di studio master sarà introdotto già nel 2021, mentre il ciclo di studio bachelor avrà inizio nell'autunno 2022. Il progetto è sostenuto con un finanziamento cantonale iniziale di quasi 19 milioni di franchi, quale parte della campagna di formazione nel settore informatico.

Orientamento

25.09.2019
25.09.2019
25.09.2019

Ricerca sull'uso problematico di Internet

Nell'arco di una giornata guardiamo il cellulare fino a 88 volte. Ma di fatto quando possiamo iniziare a parlare di problema? Secondo i ricercatori dell'Università di Zurigo, nel momento in cui si cade in un uso compulsivo dei social media, quando si gioca per ore interminabili e fino a notte fonda o si fruisce in larga misura di contenuti pornografici. Mentre il disturbo da gioco d'azzardo è classificato come patologia dall'Organizzazione mondiale della Sanità, lo stesso non si applica per un uso malsano del web. Una rete (inglese) finanziata dall'UE intende prendere in esame le possibili conseguenze di un utilizzo problematico di Internet e studiare ipotetiche misure correttive.

Mercato del lavoro

25.09.2019
25.09.2019

Autovalutazione delle competenze di base per il personale bancario

Diverse associazioni legate al settore bancario hanno lanciato una campagna nazionale all'attenzione della piazza finanziaria svizzera. L'iniziativa "skillaware" pone l'accento sull'autovalutazione e lo sviluppo delle competenze di base al fine di preservare l'idoneità al mercato del lavoro del personale bancario. La campagna è rivolta a tutti i collaboratori del settore, a prescindere dal livello gerarchico e dal campo di specializzazione.

25.09.2019

GE: nessun dumping salariale a causa dei frontalieri

I frontalieri costituiscono un pilastro fondamentale dell'economia ginevrina. Secondo uno studio statistico condotto dal think tank di Avenir Suisse, il timore di perdere il lavoro o la paura del dumping salariale in relazione al frontalierato sono infondati. I lavoratori svizzeri del Canton Ginevra guadagnano in media il 20% in più all'anno rispetto ai frontalieri. Inoltre non emerge una pressione sui salari riconducibile all'assunzione di frontalieri nella regione ginevrina neppure da un confronto con il salario medio svizzero.

Integrazione professionale

25.09.2019

Lo strumento per la ricerca di lavoro di Google approda in Svizzera

Job Search Experience – chiamato anche Google for Jobs – è la nuova funzione di Google destinata alle persone in cerca d'impiego, ora disponibile anche in Svizzera. Grazie a questo strumento, gli utenti possono visualizzare le offerte di lavoro che corrispondono al loro profilo, direttamente nei risultati di ricerca. Nella fase introduttiva di Job Search Experience in Svizzera, Google collaborerà con diversi partner locali come JobCloud (jobs.ch, jobup.ch, ecc.; francese/tedesco), Jobchannel (francese/tedesco) e Yousty. Secondo uno studio, già oggi la metà delle persone in cerca d'impiego consulta innanzitutto le pagine Google.
Ulteriori informazioni: HR Swiss (francese/tedesco)

25.09.2019

Mancano stimoli per i pensionati

La rivista Beobachter dedica un articolo al tema delle persone in età pensionabile e alla "mancanza di stimoli" per continuare a lavorare anche dopo il ritiro dalla vita professionale. Economia e politica farebbero ben poco perché i pensionati continuino a esercitare un'attività lavorativa. Attualmente, sono 180'000 i pensionati che conseguono un reddito da lavoro, ovvero il 20% delle persone di età compresa tra i 65 e i 74 anni. Oltre la metà di queste avrebbe però un grado di occupazione inferiore al 50%. Per di più, è già considerato professionalmente attivo chi lavora un'ora la settimana o svolge un'attività non retribuita in un'azienda a conduzione familiare.

Varie

25.09.2019

OCSE: rapporto sulla formazione 2019

Nei Paesi membri dell'OCSE, sempre più giovani ottengono un titolo di livello terziario, cosa che offre loro migliori prospettive a livello salariale e sul mercato del lavoro. Allo stesso tempo, il 14% dei giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni non ha né un impiego né una formazione. Questi sono alcuni dei risultati del rapporto "Regards sur l'éducation 2019" / "Bildung auf einen Blick 2019", che pone l'accento sulla formazione terziaria.