Newsletter del 24.06.2015

Notizie di attualità del 24.06.2015

Formazione professionale di base

24.06.2015

Soluzioni transitorie: bilancio sulla transizione I

Negli ultimi anni, più soluzioni transitorie sono state attuate per quanto concerne il passaggio dalla scuola dell'obbligo alla formazione professionale. Queste misure sono rivolte in particolare ai giovani confrontati con difficoltà scolastiche e sociali. L'ampiezza e la diversità delle attuali misure d'integrazione sono tuttavia troppo poco conosciute. Sulla base di queste constatazioni, la SEFRI ha commissionato, nel quadro della collaborazione interistituzionale, la realizzazione di un rapporto della transizione I (tedesco).
Ulteriori informazioni

24.06.2015

IDES: panoramica sulle offerte transitorie 2015/2016

Il Centro informazioni e documentazione IDES della CDPE ha aggiornato il dossier concernente le offerte transitorie nei Cantoni per l'anno scolastico 2015/2016. Il dossier propone una panoramica sulle offerte transitorie scolastiche, combinate e integrative nei Cantoni nonché ulteriori informazioni, come i costi delle offerte.

24.06.2015

News SEFRI: bilinguismo e QNQ

Le News SEFRI di giugno 2015 trattano i seguenti argomenti relativi alla formazione professionale:
- risultati del barometro dei posti di tirocinio;
- insegnamento bilingue nella formazione professionale;
- possibilità di confrontare i titoli svizzeri della formazione professionale a livello europeo;
- panoramica sui progetti di formazione professionale superiore nel settore sanitario.

24.06.2015

SEFRI – Newsletter Qualità: sicurezza nella formazione professionale

La Newsletter Qualità 2015/2 della SEFRI prende in esame il tema della sicurezza nella formazione professionale da diverse prospettive. Attraverso un contributo tecnico e alcuni esempi, si spiega perché l'età minima per lo svolgimento dei lavori pericolosi nella formazione professionale è stata abbassata e quali sono le conseguenze. Altri tre articoli informano sulla sensibilizzazione dei giovani lavoratori in merito al tema della sicurezza sul lavoro, sulla sicurezza dei pazienti tramite moduli formativi maggiormente orientati alle competenze e sulla formazione del personale di sicurezza.

24.06.2015
24.06.2015

IDES: tematiche in ambito educativo nei Cantoni nel giugno 2015

Il centro informazioni e documentazione IDES della CDPE pubblica l'elenco completo "Documentation parlementaire" (Documentazione parlamentare), nel quale figurano le tematiche attualmente trattate nel campo dell'educazione. A seconda dello stato (presentazione della mozione, risposta o messaggio del Consiglio federale, rapporto della commissione, ecc.), una tematica può articolarsi in più capitoli. Oltre alle tematiche della formazione professionale / del livello secondario II, della formazione continua e delle università, l'elenco contiene anche le tematiche concernenti la scuola dell'obbligo.
Documentazione parlamentare relativa alla politica formativa 6/2015 (francese/tedesco)

24.06.2015

Indicatori dello Spazio romando della formazione

L'Istituto di ricerca e di documentazione pedagogica ha da poco pubblicato il dossier 2014 "Documents informatifs et indicateurs de l'Espace romand de la formation" (Documenti informativi e indicatori dello Spazio romando della formazione). Si tratta di una raccolta di dati forniti dagli uffici cantonali concernenti tutti gli elementi del sistema educativo, dalla scuola dell'obbligo alle formazioni professionali superiori. Tra i dati inerenti al livello secondario II, si trovano il tasso di passaggio al livello secondario II al termine del secondario I, le quote degli allievi al di sotto dei 20 anni iscritti al primo anno di una formazione che attribuisce un diploma e le quote di maturità (liceale, professionale e specializzata).

24.06.2015

SG: elevato il tasso di passaggi alla formazione professionale di base

Il sondaggio condotto dall'Ufficio della formazione professionale del Canton San Gallo presso gli allievi che hanno concluso la scuola dell'obbligo riconferma per i giovani una situazione globale eccellente. Oltre il 94% degli allievi licenziati a luglio aveva trovato una soluzione già alla fine di maggio. Nel confronto pluriennale, è confermato il trend di crescita del numero di giovani che scelgono la formazione professionale di base (74,1%). Resta costante anche la domanda di offerte transitorie.
Comunicato stampa

24.06.2015

ZH: un progetto per maggiori possibilità di riuscita al livello secondario II

Il Canton Zurigo punta a un netto aumento della quota di diplomati al livello secondario II. Da una parte, ci si propone di sostenere gli apprendisti durante la formazione professionale di base, dall'altra, di accompagnare chi deve ripetere la procedura di qualificazione e di agevolare agli adulti l'accesso alla formazione di recupero. Tra il 2013 e il 2015, con il progetto "Erhöhung der Erfolgschancen für einen Abschluss auf Sekundarstufe II" (Maggiori possibilità di riuscita al livello secondario II) sono state elaborate le basi e i concetti necessari a tale scopo.

24.06.2015

Studio OCSE: formazione professionale quale misura contro la disoccupazione giovanile

Oggi nell'area OCSE oltre 35 milioni di giovani e giovani adulti di età compresa tra i 16 e i 29 anni non esercitano alcuna attività lavorativa né seguono alcun tipo di formazione. L'"OECD Skills Outlook 2015" studia in che modo i giovani in formazione acquisiscono le competenze, come impiegano le loro capacità e quali difficoltà incontrano a inizio carriera. Il rapporto fornisce pure delle raccomandazioni per l'adozione di misure politiche mediante le quali i paesi possono migliorare la situazione occupazionale dei giovani adulti; una possibilità è la formazione professionale.

24.06.2015

Germania: evoluzione nel settore sociosanitario

Un'indagine dell'Istituto federale della formazione professionale (BIBB) evidenzia un'evoluzione nell'ambito dei cicli di formazione a tempo pieno e fornisce un esame sistematico  del complesso settore sanitario. Sullo sfondo di una crescente richiesta, il numero di allievi nelle professioni sanitarie è aumentato. In Germania, un occupato su otto è attivo nel settore sanitario, dove il numero dei posti di lavoro ha registrato un netto aumento rispetto all'insieme dei settori economici.

24.06.2015

Germania: sondaggio sulla formazione in azienda

Le persone in formazione vogliono partecipare ai processi di lavoro reali, al "lavoro vero", e per questo sono pronte a mettere in conto un aumento dello stress. Evidente è anche il bisogno di riconoscimento e stima. Un sondaggio dell'Istituto federale della formazione professionale (BIBB) svolto presso 500 meccatronici dimostra però che sovente – secondo il parere dei giovani – le procedure di feedback durante la formazione sono inefficaci. Il giudizio degli apprendisti sulla qualità della formazione ricevuta in azienda dipende in larga misura dal tipo di diploma.

Formazione professionale superiore e continua

24.06.2015

IUFFP: CAS in riconoscimento e validazione degli apprendimenti acquisiti

Da gennaio 2016 lo IUFFP proporrà presso la sede di Losanna un Certificato in studi avanzati (CAS) in riconoscimento e validazione degli apprendimenti acquisiti. Il ciclo di studio si suddivide in quattro moduli ed è rivolto ai responsabili delle scuole professionali, dell'orientamento, delle organizzazioni del mondo del lavoro e delle risorse umane. Con questa formazione, il Dipartimento federale dell'economia, il Dipartimento federale dell'interno e la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione perseguono un obiettivo comune: stabilire procedure di validazione per tutte le formazioni del sistema educativo con conseguimento di un titolo formale.
Comunicato stampa (francese)

24.06.2015

LU: posizionamento della formazione professionale superiore

Un volantino ritrae potenziali studenti, presenta la formazione professionale superiore, i suoi vantaggi e le offerte disponibili nel Canton Lucerna. Le sue zone d'azione sono gli uffici dell'orientamento professionale, universitario e di carriera, il livello secondario II, i corsi di formazione per docenti presso l'ASP di Lucerna come pure il passaggio tra il 5° e il 6° anno. Il volantino è disponibile in versione digitale e completa un video realizzato nel 2013.

Formazione generale e scuole universitarie

24.06.2015

Respinta l'iniziativa sulle borse di studio

Il 14 giugno 2015 l'iniziativa sulle borse di studio è stata nettamente respinta. L'obiettivo dell'Unione svizzera degli universitari per l'armonizzazione tra i cantoni delle borse di studio, dovrà comunque essere perseguito in base al Concordato intercantonale sulle borse di studio, sebbene non ancora tutti i Cantoni vi abbiano aderito.
Conferenza stampa della Confederazione

24.06.2015

Sondaggio Universum: gli obiettivi della carriera studentesca

Gli studenti attribuiscono molta importanza alla reputazione e al successo del loro futuro datore di lavoro. Essi sono alla ricerca di un ambiente di lavoro creativo e dinamico, e auspicano un buon equilibrio tra vita privata e professionale. 12'000 studenti svizzeri hanno partecipato al sondaggio Universum 2015, condotto a livello mondiale. I risultati sono presentati e commentati in Universum Top 100 "Gestion des talents du futur" e accompagnati da numerose interviste rilasciate da datori di lavoro svizzeri.

24.06.2015

Bollettino della CIIP dedicato alla maturità

L'ultimo bollettino della Conferenza intercantonale dell'istruzione pubblica della Svizzera romanda e del Ticino (CIIP) include un dossier completo sui tre tipi di maturità: professionale, specializzata e liceale. La pubblicazione raccoglie informazioni dettagliate su ciascun tipo di attestato e sui rispettivi cicli di formazione, presentando una cronistoria, le attuali sfide e i progetti in corso. I testi e le interviste sono integrati da statistiche relative al numero di attestati rilasciati in ogni Cantone latino. Il bollettino (francese) può essere scaricato sul sito della CIIP.

24.06.2015

ZH: start up di successo

Lo scorso 15 giugno, "venture", il concorso per imprese start up, ha celebrato il suo 10° anniversario. Dalla sua prima edizione, hanno partecipato oltre 2500 team e sono state avviate 650 aziende con più di 6000 dipendenti. L'anniversario è stato celebrato con la pubblicazione di un libro che racconta dieci storie di successo, raccolte dal fondatore di "venture" Thomas Knecht. Fra le dieci imprese ritratte c'è ad esempio Glycart Biotechnology, una start up avviata nel 2000 all'ETH, che cinque anni più tardi è stata rilevata dalla Roche per 235 milioni di franchi.

Orientamento

24.06.2015

Pro Juventute porta avanti l'iniziativa della fondazione Speranza

Da luglio 2015, Pro Juventute raccoglierà il testimone dell'iniziativa a favore del riorientamento professionale avviata dalla fondazione Speranza e al tempo stesso aderirà all'associazione mantello Check Your Chance. L'associazione contro la disoccupazione giovanile è stata fondata a inizio 2015, anche grazie al sostegno della SECO. L'offerta è rivolta ai ragazzi e ai giovani adulti fino ai 25 anni che al termine della loro formazione professionale non riescono a trovare un impiego o che per motivi di salute, fisica o psichica, non sono più in grado di svolgere la loro professione. In questa fase di riorientamento, Pro Juventute offre loro gratuitamente sostegno e consiglio.

24.06.2015

Emissione sugli stage bancari

La trasmissione radiofonica "InterCité" del 16 giugno scorso si è interessata agli stage proposti dalle banche e dalle assicurazioni accessibili direttamente dopo la maturità liceale. Questi stage di 18 mesi – che spesso conducono a un'assunzione – rischiano di entrare in concorrenza con la formazione professionale? L'emissione può essere ascoltata sul sito della RTS. Ospite: Marc Chassot, caposervizio dell'orientamento professionale e della formazione per adulti del Canton Friburgo.

24.06.2015

VD: nuova direttrice per l'orientamento scolastico e professionale

Il Consiglio di Stato vodese ha designato Eugénie Sayad nuova direttrice dell'Ufficio cantonale dell'orientamento scolastico e professionale. Sayad subentra a Maria Isabel Taher-Sellés, che andrà in pensione il 1° ottobre 2015. Psicologa di formazione e direttrice dell'Ufficio di psicologia scolastica da dieci anni, Sayad vanta una lunga esperienza e una buona conoscenza del campo d'attività e del servizio. Entrerà in carica il 1° agosto 2015.
Comunicato stampa

Mercato del lavoro

24.06.2015

Iniziativa sul personale qualificato – Le misure della Confederazione

Il 19 giugno 2015 il Consiglio federale ha approvato il primo rapporto concernente l'"Iniziativa sul personale qualificato". L'atto menziona quattro ambiti d'intervento prioritari: conciliabilità fra vita familiare e professionale, lavoratori anziani, ottenimento di qualifiche superiori e innovazione. Lo stesso giorno il Consiglio federale ha preso conoscenza dell'Accordo stipulato con i Cantoni per una migliore mobilitazione del potenziale di manodopera nazionale. Infine è apparso un rapporto sulla disparità di trattamento fiscale tra coppie sposate e coppie concubine. Il rapporto giunge alla conclusione che alcune modifiche in questo ambito potrebbero stimolare il mercato del lavoro procurando più personale qualificato.
Comunicato stampa Iniziativa sul personale qualificato
Comunicato stampa Misure fiscali

24.06.2015

UST: l'8,2% lavora presso Cantoni o comuni

L'UST pubblica un ritratto dei rami del settore pubblico (francese/tedesco). Nel documento si giunge alla conclusione che per i periodi di tempo (non paragonabili) 2001-2008 e 2011-2012, la quota del settore pubblico rispetto all'occupazione complessiva è rimasta stabile. Nel 2012 la percentuale di occupati nelle amministrazioni pubbliche rispetto all'occupazione complessiva nazionale era pari all'8,2% (senza contare l'Amministrazione federale). Come dimostra l'indagine, gran parte dei Cantoni della Svizzera romanda si pongono al di sopra della media, mentre la maggior parte dei Cantoni svizzero tedeschi e il Canton Ticino (7,5%) sono al di sotto della media.

Integrazione professionale

24.06.2015

SECO pubblica indici dei risultati 2014

La SECO ha sottoposto gli ultimi dati sull'efficacia (tedesco) alla Conferenza dei direttori cantonali dell'economia pubblica. Nel 2014 i Cantoni che hanno raggiunto un valore superiore alla media nazionale sono ZH, LU, SZ, OW/NW, SO, BS, BL, SH, AR, SG, GR, AG, TG VS e JU (valori corretti dai fattori esogeni). I risultati migliori sono quelli dei Cantoni Vallese e Sciaffusa. In generale il servizio pubblico di collocamento è tenuto a garantire un reinserimento rapido e duraturo. Quest'obiettivo viene verificato annualmente per mezzo di indicatori dell'efficacia. Gli indici riveduti saranno applicati solo dal 2015.

24.06.2015

Ora a livello federale: borse di studio anziché aiuto sociale?

In Svizzera, il 5,5% dei minorenni e il 4% dei giovani adulti beneficiano dell'aiuto sociale. Si tratta delle fasce d'età più esposte al rischio di dipendenza dall'aiuto sociale. Il Parlamento intende porre rimedio a questa situazione. Dopo il Consiglio nazionale anche il Consiglio degli Stati ha invitato il Consiglio federale a elaborare un masterplan con possibili misure. Il Consiglio degli Stati ha fatto particolare riferimento a un modello applicato dal Canton Vaud, dove già da circa cinque anni i giovani di età compresa tra i 16 e i 25 anni percepiscono borse di studio anziché prestazioni di aiuto sociale, a condizione che si impegnino a conseguire una formazione professionale. Lo Stato si assume la responsabilità di trovare un posto di tirocinio adeguato.
Rapporto nello 20minuten

24.06.2015

Integrazione delle persone con problemi psichici

I datori di lavoro esitano ad assumere persone che hanno o hanno avuto problemi sul lavoro dovuti a disturbi psichici. L'opuscolo Infoméd / Medinfo, dell'Associazione Svizzera d'Assicurazioni, tratta l'argomento. Una panoramica illustra i fattori determinanti per un reinserimento professionale efficace. Il contributo "Un'azione politica per affrontare i disturbi mentali" (Une action politique pour faire face aux troubles mentaux) offre invece una prospettiva economica della questione. Degno di menzione è infine il fatto che il Tribunale federale (TF) ha allentato la morsa alle malattie senza cause spiegabili. Il TF richiede che le associazioni mediche elaborino nuove direttive per l'accertamento dell'incapacità lavorativa (articolo nel Tagesanzeiger).

24.06.2015

Conferenza nazionale per l'integrazione delle persone disabili nel mercato del lavoro

Il 9 giugno il Consiglio degli Stati ha trasmesso il postulato "Conferenza nazionale per l'integrazione delle persone disabili nel mercato del lavoro". Questo intervento conferisce al Consiglio federale il mandato di organizzare una tavola rotonda per discutere l'integrazione delle persone disabili nel mercato del lavoro primario. La società Intégration Handicap (francese/tedesco) chiede una migliore attrattività e meno ostacoli burocratici. La conferenza si svolgerà con ogni probabilità nel 2016.

24.06.2015

"Der Arbeitsmarkt": ultima edizione!

Il periodico "Der Arbeitsmarkt" fa parte dei 20 programmi nazionali nell'ambito del mercato del lavoro. Ogni anno all'interno della redazione, composta da sette persone, 30 giornalisti, fotografi e altri professionisti dei media hanno la possibilità di lavorare per un periodo massimo di sei mesi. Secondo il caporedattore Robert Hansen, lo scorso anno l'81% dei disoccupati ha trovato un impiego nel settore dei media e della comunicazione. Oggi, la redazione si sta orientando maggiormente verso i media online con contenuti multimediali. Dietro a questo cambio di rotta non si celano soluzioni volte al risparmio, ma la consapevolezza che gli addetti ai lavori dovranno fornire sempre più diffusamente canali digitali. In futuro saranno solo due le pubblicazioni in forma stampata.

24.06.2015

VS: inaugurazione di un albergo che assume beneficiari dell'AI

Un albergo che mira all'integrazione professionale dei beneficiari dell'AI aprirà le porte il prossimo mese di ottobre nel Canton Vallese. Il Martigny Boutique-Hôtel, avviato dalla fondazione vallesana a favore dei disabili mentali (FOVHAM), occuperà 30 persone con deficit mentale sui 44 posti creati. Benché si tratti di una struttura a scopo integrativo, l'albergo non è un'azienda sociale e dovrà pertanto finanziarsi autonomamente.

Varie

24.06.2015

Chiusura del progetto GO per la promozione delle competenze di base degli adulti

Lo scorso 23 giugno 2015 si è tenuta la giornata di chiusura del progetto GO per la promozione delle competenze di base nel quadro professionale. La Federazione svizzera per la formazione continua sottolinea la fine del progetto pubblicando un supplemento speciale (francese/tedesco) in due lingue, inserito nel numero 2015-2 della sua rivista Education permanente. L'opuscolo presenta le diverse fasi pilota nell'ambito del progetto tra il 2009 e il 2015, e menziona gli strumenti che sono stati sviluppati in questo periodo.

24.06.2015

"Ma Suisse et moi", sondaggio nazionale presso i 17enni

All'incirca 2000 giovani di 17 anni hanno preso parte a un sondaggio condotto dalla Commissione federale per l'infanzia e la gioventù. I partecipanti hanno fornito il loro punto di vista sulle opportunità di formazione, sui modelli familiari a cui aspirano, sull'UE e la libera circolazione delle persone come pure sul loro interesse per la politica.
Ulteriori informazioni (francese/tedesco)

24.06.2015
24.06.2015