Newsletter del 31.10.2012

Notizie di attualità del 31.10.2012

Formazione professionale di base

31.10.2012

Indagine conoscitiva sul Quadro nazionale delle qualifiche

A metà febbraio 2012 il Dipartimento federale dell'economia ha avviato l'indagine conoscitiva sull'avamprogetto dell'ordinanza relativa al Quadro nazionale delle qualifiche per i titoli della formazione professionale. La procedura si è conclusa a metà maggio 2012. L'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) ha ricevuto 82 pareri che possono essere consultati sul portale dell'UFFT.

31.10.2012

Educazione fisica presso le scuole professionali

Dal 1° ottobre, i cicli di formazione per gli insegnanti di educazione fisica presso le scuole professionali sono regolamentati dall'Ordinanza sulla formazione professionale. L'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) in collaborazione con l'Ufficio federale dello sport ha completato i piani quadro d'insegnamento per i responsabili della formazione professionale inserendovi gli obbiettivi formativi, i contenuti e le norme per la formazione degli insegnanti di educazione fisica presso le scuole professionali. In seguito l'UFFT riconoscerà i cicli di formazione che soddisfano i requisiti stabiliti dall'ordinanza e offerti da istituti di formazione.
Comunicato stampa

31.10.2012

Ordinanze sulla formazione professionale emanate

L'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) ha recentemente emanato la revisione totale dell'ordinanza sulla formazione professionale e il piano di formazione per la professione di podologo AFC. L'ordinanza entrerà in vigore il 1° gennaio 2013 e sostituirà l'ordinanza del 13 maggio 2005. Inoltre, il 15 ottobre l'UFFT ha emanato l'ordinanza sulla formazione professionale di addetto selvicoltore CFP che entrerà a sua volta in vigore il 1° gennaio 2013. Le ordinanze saranno disponibili fra qualche settimana nell'elenco delle professioni e potranno essere ordinate presso l'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica. I rispettivi piani di formazione sono stati caricati sui siti dell'associazione dei podologi Podologen-Verband e dell'oml forestale durante il mese di novembre. Su richiesta delle organizzazioni del mondo del lavoro e con l'approvazione della Commissione svizzera per lo sviluppo e la qualità, l'UFFT ha ordinato l'entrata in vigore delle modifiche per la professione di selvicoltore AFC per il 1° ottobre 2012. Le modifiche concernono l'arrotondamento delle note del campo di qualificazione "raccolta del legname". Il piano di formazione aggiornato è a disposizione nell'elenco delle professioni e sul sito dell'oml forestale dal 15 ottobre 2012.

31.10.2012

Ordinanze sulla formazione professionale: indagine conoscitiva

L'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia ha aperto le seguenti indagini conoscitive:
-i piani di formazione relativi alle formazioni professionali di base di scultore su legno AFC, artigiano del legno AFC, intrecciatore AFC, bottaio AFC. Le modifiche dei piani di formazione riguarda la parte D: campi di qualificazione lavori pratici e conoscenze professionali. Il termine per la presentazione dei pareri è fissato al 7 dicembre 2012. In assenza di pareri le modifiche entreranno in vigore il 1° gennaio 2013.
-il piano di formazione relativo alla formazione professionale di base di laboratorista AFC. Le modifiche concernono gli obiettivi di valutazione, la griglia delle lezioni e la procedura di qualificazione. In seguito al cambiamento di nome di un organo responsabile deve essere modificato l'articolo 23 dell'ordinanza sulla formazione professionale.
-le organizzazioni competenti del mondo del lavoro "imagingswiss" ha chiesto di abrogare il regolamento concernente il tirocinio e l'esame finale di tirocinio per fotografi di laboratorio e il programma d'insegnamento professionale dell'11 febbraio 1983. Alla luce della rapida evoluzione tecnologica e dell'attuale contesto economico nel settore della fotografia, il profilo professionale del fotografo di laboratorio è ormai superato e da alcuni anni non viene più formato nessuno. In assenza di opposizioni entro il 30 novembre 2012, sarà ritenuta approvata l'abrogazione del regolamento e del piano di formazione.
Ulteriori informazioni

31.10.2012

Associazione promotrice per la formazione in amministrazione pubblica

L'Associazione dei Comuni Svizzeri ha fondato, in collaborazione con altre organizzazioni, un'associazione promotrice per la formazione professionale superiore in amministrazione pubblica rispondente al nome di Organizzazione svizzera d'esame formazione professionale superiore in amministrazione pubblica. L'obiettivo dell'associazione è quello di rafforzare l'amministrazione pubblica creando diplomi e attestati professionali riconosciuti a livello nazionale. Essa dovrà in particolare definire le qualifiche professionali da verificare tramite gli esami e garantire lo stretto rapporto tra i diplomi rilasciati, la pratica professionale e il mercato del lavoro.
Comunicato stampa

31.10.2012

Formazione per le donne portoghesi

Progredir – Formação para muhleres è un progetto di formazione pilota proposto dal sindacato Unia e dall'istituto di formazione Ecap nel Canton Vaud. Il progetto è rivolto alle lavoratrici di lingua portoghese attive nei settori alberghiero e della ristorazione, delle pulizie e del commercio al dettaglio. Il primo ciclo del progetto si è concluso con successo lo scorso luglio con più di 80 partecipanti, 11 delle quali hanno conseguito un attestato federale di capacità (AFC).
Progredir (francese/tedesco)

31.10.2012

Fondata l'associazione delle oml cantonali per il settore sanitario e sociale

Le organizzazioni cantonali e regionali del mondo del lavoro oml del settore sanitario e sociale della Svizzera tedesca si sono aggregate nell'associazione KOGS. Lo scopo della nuova associazione è quello di unire gli interessati delle oml nell'organizzazione, nello sviluppo e nella realizzazione della formazione professionale. Il nuovo gruppo mira alla definizione di standard nazionali e regole di finanziamento per tutte le formazioni nel settore sanitario e sociale.
Comunicato stampa

31.10.2012

LU: maturità professionale, da ora anche artistica

È ora disponibile l'opuscolo Berufs- und Fachmatura per l'anno accademico 2013/14. L'opuscolo informa sui diversi percorsi formativi per conseguire la maturità professionale e la maturità specializzata così come sulla procedura d'ammissione. A partire dal prossimo anno scolastico, il Berufsbildungszentrum Bau und Gewerbe di Lucerna proporrà per la prima volta un corso di maturità professionale con indirizzo artistico parallelo all'attività lavorativa (due anni). Opuscoli, esami d'ammissione degli anni precedenti e formulario d'iscrizione per la maturità professionale parallela alla formazione professionale sono disponibili al link seguente:
Maturità professionale a Lucerna

31.10.2012

OW: rivista cantonale sulla formazione professionale

L'Ufficio cantonale della formazione professionale del Canton Obvaldo ha pubblicato il secondo numero della rivista "Berufsbildung Obwalden" in collaborazione con l'Associazione cantonale delle Arti e mestieri. L'edizione di quest'anno ha per tema la formazione professionale di base e porta il titolo "Erfolgsmodell Berufslehre" (il modello di successo della formazione professionale). Attraverso sette articoli su persone in formazione, aziende formatrici e operatori della formazione, la pubblicazione illustra la varietà della formazione di base.
Rivista Berufsbildung Obwalden

31.10.2012

Germania: convegno sulla garanzia della qualità nella formazione professionale

Il 13 e 14 settembre 2012, 150 esperti nazionali e internazionali hanno preso parte a un convegno tenutosi a Bonn sullo stato della garanzia della qualità nella formazione professionale in Germania e in Europa. La documentazione del 4° convegno DEQA-VET può essere scaricata da internet. Da segnalare sono in particolare le relazioni del prof. Dehnbostel, di M. Ebbinghaus e H. Sabagh (del Forum 2) e del direttore della Segreteria-EQAVET, Sean Feerick, "Zum Stand der Umsetzung der europäischen Instrumente der Qualitätssicherung in der beruflichen Bildung" . L'ente che ha organizzato il convegno, la DEQA-VET, è la piattaforma tedesca per la garanzia e lo sviluppo della qualità nella formazione professionale ed è parte integrante della rete europea degli uffici nazionali di riferimento. Essi cooperano con l'obiettivo di promuovere la garanzia della qualità nella formazione professionale.

31.10.2012

Austria: opuscolo sulla formazione duale

L'opuscolo "Die Lehre-Duale Berufsausbildung in Österreich. Moderne Ausbildung mit Zukunft" (La formazione professionale in Austria. Una formazione moderna per il futuro) offre un panorama sulla formazione professionale in Austria. Questa recente pubblicazione contiene informazioni sulla formazione in azienda e a scuola, sul ruolo del formatore e su questioni finanziarie, ma tocca pure aspetti quali il ruolo della formazione sul piano internazionale e propone un elenco dei mestieri e delle rispettive istituzioni di formazione.

Formazione professionale superiore e continua

31.10.2012

Germania: lista di spunta per la qualità della formazione professionale continua

Il sito del BIBB, l'istituto federale tedesco della formazione professionale, offre la nuova lista di spunta "Qualität beruflicher Weiterbildung" da scaricare gratuitamente. Questo strumento, disponibile da 20 anni, orienta le persone interessate alla formazione professionale continua e contribuisce, secondo le loro specializzazioni, alla scelta di soluzioni individuali appropriate. La lista di spunta illustra le possibilità per l'ottenimento di sussidi e propone una tabella di raffronto tra le diverse offerte formative. La versione cartacea è disponibile gratuitamente all'indirizzo vertrieb@bibb.de.

Formazione generale e scuole universitarie

31.10.2012

Nuova presidente del consiglio della scuola universitaria nordoccidentale

Il governi dei Cantoni Argovia, Basilea-Campagna, Basilea-Città e Soletta hanno nominato nuova presidente del consiglio della scuola universitaria nordoccidentale (FHNW) la prof. Dr. Ursula Renold, ex direttrice dell'UFFT. Nei confronti dei quattro governi, il consiglio della scuola universitaria si assume la responsabilità di gestione strategica nel quadro del contratto statale e del mandato di prestazioni e il compito di vigilanza sulla FHNW. Nell'aprile 2013, Ursula Renold succederà a Peter Schmid, che a fine anno lascerà la carica dopo sette anni di mandato. Tra fine anno e aprile 2013, il consiglio sarà diretto dal vicepresidente Peter Kofmel.
Comunicato stampa

31.10.2012

Le tre conferenze dei rettori delle scuole universitarie vengono unificate

Le università, le scuole universitarie professionali e le alte scuole pedagogiche svizzere annunciano la fondazione dell'associazione "swissuniversities". La fondazione dell'associazione prepara il terreno per l'unificazione delle tre conferenze dei rettori, per passare a una conferenza sola, come previsto dalla Legge federale sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero. Martine Rahier, direttrice dell'Università di Neuchâtel, presiederà la nuova associazione.
Comunicato stampa (francese/tedesco)

31.10.2012

ZH: prevista la maturità specializzata in pedagogia

Gli allievi della scuola media specializzata zurighese a indirizzo pedagogico, potranno in futuro conseguire un titolo di maturità specializzata. A partire dal 2015, questo titolo darà accesso diretto al ciclo di studi per diventare maestro delle elementari o delle scuole dell'infanzia presso l'alta scuola pedagogica di Zurigo. Il consiglio della formazione spera che in questo modo sia possibile motivare più candidati a imboccare la carriera di maestro. Per far sì che la maturità specializzata possa essere conseguita già da chi ha iniziato gli studi nel 2011/12, 2012/13 e 2013/14, è prevista una soluzione transitoria.
Comunicato stampa

Orientamento

31.10.2012

CSFO Edizioni: nuove pubblicazioni in italiano

In italiano sono usciti due nuovi pieghevoli che presentano le professioni di massaggiatore medicale APF e podologo SSS. I pieghevoli contengono fotografie e interviste a professionisti nelle varie regioni linguistiche della Svizzera; vi figurano anche informazioni sulla formazione e sul mercato del lavoro, in particolare della Svizzera italiana.
Ulteriori informazioni: www.csfo.ch/dyn/2232.asp

31.10.2012

CSFO Edizioni: nuove pubblicazioni in francese e in tedesco

In francese sono stati pubblicati un nuovo pieghevole dedicato ai farmacisti e un nuovo opuscolo sul riorientamento professionale che funge da guida per chi desidera o deve trovare una nuova professione. In tedesco questo mese è uscito un nuovo volume della serie Chancen dedicato alla ristorazione, all'economia domestica e al facility management. È stata pure pubblicata un'aggiunta alla Infomappe Mathematik und Rechergestützte Wissenschaft , ed è stato introdotto nel catalogo il libro Sprung über den Kirchenrand di Matthias A. Weiss, un ritratto di teologi guidati da un cammino lontani dalla chiesa.
Ulteriori informazioni: francese/tedesco

31.10.2012
31.10.2012

BE: lanciato un progetto per il coordinamento delle soluzioni transitorie

Il Canton Berna ha dato inizio a un progetto che vuole aumentare la collaborazione e migliorare il coordinamento delle varie offerte transitorie. Per la scuola pubblica è stato sviluppato uno strumento che serve a valutare la situazione dei ragazzi di quarta media che non hanno ancora trovato una soluzione per l'anno successivo. Questo strumento mira a favorire l'iscrizione all'offerta transitoria adatta. Per il Case Management Formazione professionale sono stati accordati ammisammissioni particolari. Le tappe di realizzazione successive sono previste per il 2013 e il 2014.
Ulteriori informazioni

Mercato del lavoro

31.10.2012

Continua la crescita sul mercato del lavoro svizzero

Il mercato del lavoro svizzero, secondo il Swiss Job Market Index Adecco, è leggermente aumentato nel terzo trimestre e rimane stabile a un livello elevato. Tranne che per la regione del lago Lemano, si nota una tendenza positiva relativa alla domanda del personale in tutte le regioni della Svizzera. La Svizzera orientale, con un +8%, registra l'aumento maggiore. La domanda di personale è aumentata soprattutto nella vendita, seguita dalle professioni industriali ed edili, tecniche e informatiche. I media continuano a trarre profitto dal gran numero di annunci dei datori di lavoro e dalle agenzie di collocamento. Solo la stampa continua ad essere confrontata a una domanda sempre minore.

31.10.2012

Svizzera: i working poors sono in calo

Nel 2010, in Svizzera circa 120'000 occupati erano toccati dalla povertà. Tra il 2008 e il 2010, il tasso di povertà della popolazione occupata è sceso dal 5,2% al 3,5%. Questo è quanto emerge dall'ultima pubblicazione dell'Ufficio federale di statistica, basata sulla statistica della povertà riveduta. Particolarmente colpite sono le famiglie monoparentali e le persone in condizioni di lavoro precarie (lavoro a tempo parziale, contratti di lavoro a tempo determinato, mancanza di formazione oltre la scuola dell'obbligo, lavoratori indipendenti senza impiegati, ecc.). Nelle economie domestiche con due redditi, il tasso di povertà è invece solo dell'1,4%. Gli occupati svizzeri sono meno a rischio di povertà della media europea, tuttavia il tasso del 7,7% è superiore a quello registrato in alcuni Paesi limitrofi (Germania 7,2%, Francia 6,2%, Austria 4,9%).
Comunicato stampa

31.10.2012

Ogni quinto salariato è iscritto ai sindacati

Alla fine del 2011, 744'825 persone erano sindacalizzate. Stando ai dati dell'Unione sindacale svizzera (USS), questo rappresenta un tasso di sindacalizzazione del 20,9% ca., in calo da cinque anni a questa parte (2006: 22,8%). Gli iscritti sono ripartiti al 49,5% per USS e al 22,1% per Travail Suisse. Per il rilevamento dei dati, sono state considerate le persone occupate almeno al 50%.
Comunicato stampa (francese/tedesco)

31.10.2012

Assicurazione contro la disoccupazione in attivo

Nel 2011, il numero medio dei disoccupati è stato di 122'892 persone, con un calo del 19% rispetto all'anno precedente. Il tasso è sceso dal 3,9% al 2.8%. Anche le situazioni di lavoro ridotto sono costantemente diminuite nel 2011. Il numero di lavoratori interessati era in media di 6'000 persone. Nel 2009, il numero era undici volte superiore, cioè 67'000 persone. Queste e altre cifre sono contenute in un articolo pubblicato su "La Vie économique" (francese/tedesco) da Dominique Babey, capo del campo di prestazioni mercato del lavoro e assicurazione contro la disoccupazione presso la Seco. Grazie al miglioramento della congiuntura economica, il fondo di compensazione dell'assicurazione contro la disoccupazione ha chiuso i conti 2011 con un utile di 1'627,5 mio. di franchi, a fronte della perdita di 1'705,1 mio. di franchi registrata nel 2010.

31.10.2012

Campagna "Sfruttare il personale qualificato locale"

La Segreteria di Stato dell'economia ha lanciato la campagna d'informazione e di sensibilizzazione "Noi con voi – URC", che intende far conoscere alle imprese svizzere i servizi dell'Assicurazione contro la disoccupazione (AD). Grazie alla crescente collaborazione tra le imprese e gli uffici regionali di collocamento (URC) nell'occupazione dei posti vacanti, il potenziale di personale qualificato locale potrà essere impiegato meglio. A metà ottobre è stata avviata la campagna con l'invio dell'opuscolo "Noi con voi" alle imprese selezionate dai Cantoni.
Sito web www.noiconvoi-urc.ch
Comunicato stampa

31.10.2012

La Commissione del Nazionale favorevole alla responsabilità solidale

La Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale si è pronunciata a favore della responsabilità solidale nell'edilizia. Per poter combattere il dumping salariale, gli appaltatori primari devono rispondere per tutta la catena dei subappaltatori del rispetto delle condizioni di lavoro. L'Unione svizzera degli imprenditori si oppone fermamente contro questa decisione che è invece chiaramente sostenuta dall'Unione sindacale svizzera.

Integrazione professionale

31.10.2012

Promozione dell'uguaglianza nella vita professionale

La Confederazione promuove le pari opportunità di donne e uomini nella vita professionale mediante la concessione di aiuti finanziari. L'anno prossimo, essi ammonteranno a 4 milioni di franchi. Le richieste di sostegno per progetti generali e progetti aziendali devono essere depositate entro il 31 gennaio prossimo presso l'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo. Fino ad oggi, sono stati sostenuti 587 progetti dedicati a temi come la conciliabilità tra lavoro e famiglia, la parità salariale, la prevenzione delle molestie sessuali sul posto di lavoro e la rappresentanza di entrambi i generi nelle diverse professioni e funzioni.
Comunicato stampa

31.10.2012

I giovani si sentono più discriminati rispetto agli anziani

Quasi la metà delle persone sotto i 30 anni hanno l'impressione che l'accesso ai posti di lavoro è loro impedito a causa della loro età, che devono sopportare degli svantaggi professionali e che hanno minori possibilità di formazione e di perfezionamento. Per contro, solo un quarto delle persone sopra i 60 anni indicano di essere state discriminate per motivi di anagrafe. A questi risultati è giunto il Rapporto sociale 2012, pubblicato dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica. Dalla ricerca emerge che i giovani uomini e soprattutto le donne sotto i 30 anni si vedono spesso offrire solo contratti di lavoro a tempo determinato.
Comunicato stampa (francese/tedesco)

31.10.2012

Promozione dell'integrazione di rifugiati e di stranieri

Nel 2011 la Confederazione ha supportato l'integrazione dei rifugiati riconosciuti e delle persone ammesse provvisoriamente nei Cantoni in ragione di circa 36 milioni di franchi. Ha altresì investito 16 milioni di franchi a favore dell'integrazione degli stranieri. I fondi hanno consentito di promuovere in particolare la promozione linguistica, la mediazione di interpreti interculturali, l'integrazione sociale e professionale dei migranti e progetti particolarmente innovativi. È quanto emerge dal rapporto annuale 2011 "Promozione dell'integrazione da parte della Confederazione e impatto nei Cantoni".
Comunicato stampa

31.10.2012

Rapporto WEF: lenti progressi nella parità

Tra il 2011 e il 2012, lo scarto tra i sessi in ambito economico si è assottigliato in 82 dei 132 Paesi analizzati. I progressi sono tuttavia mediamente modesti. Questo è quanto risulta dal Global Gender Report 2012 del World Economic Forums (WEF). Il tema della parità è stato studiato nei quattro campi chiave della promozione della salute, della formazione, della partecipazione politica e dell'uguaglianza economica. Come nel 2011, la Svizzera si situa al 10° rango della speciale classifica, capeggiata da Islanda, Finlandia. Norvegia e Svezia.
Global Gender Report 2012 (inglese)