Newsletter del 18.01.2012

Notizie di attualità del 18.01.2012

Formazione professionale di base

18.01.2012

Bando di concorso: ottimizzazione della procedura di qualificazione

Il sistema globale della procedura di qualificazione nella formazione professionale di base deve essere migliorato. Confederazione, Cantoni e organizzazioni del mondo del lavoro hanno deciso di ottimizzare la procedura di qualificazione per quanto concerne trasparenza, efficienza ed efficacia. L'obiettivo è consolidare le procedure nell'ambito delle varie professioni e la comunicazione tra gli attori operanti ai diversi livelli. Si tratta di sviluppare un'intesa comune, ossia di partenariato, sulla procedura di qualificazione. A questo proposito occorre chiarire i ruoli, i compiti e le richieste dei diversi partner. Lo scorso 27 dicembre, l'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) ha pubblicato su www.simap.ch il bando di concorso per la direzione operativa del progetto. L'implementazione dei risultati è prevista a partire dal 2013.

18.01.2012

Leading house in economia della formazione professionale

L'Università di Ginevra propone, sotto la direzione del prof. dr. Yves Flückiger, il progetto Transizioni, capacità e lavoro. Esso comprende tre linee di ricerca. Con il titolo Formation générale ou professionnelle? Une vaine opposition, la leading house in economia della formazione professionale pubblica la sua prima newsletter (francese). L'Università di Ginevra provvederà a trasmetterla via posta elettronica a un pubblico esteso in tutta la Svizzera tre o quattro volte all'anno.
Abbonamento

18.01.2012

Ordinanze: decreti e consultazioni

L'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) ha emanato l'Ordinanza sulla formazione professionale di base di Posatrice/Posatore di pavimenti – parquet CFC. Le nuove prescrizioni entreranno in vigore il 1° febbraio 2012 e la prima procedura di qualificazione avrà luogo nel 2015. Prima di essere disponibile sul sito dell'UFFT, la versione stampata dell'Ordinanza potrà essere ordinata nelle prossime settimane presso l'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (OFCL). Il piano di formazione potrà invece essere scaricato nel corso di gennaio dal sito di SolSuisse, del gruppo romando dei posatori di pavimenti e parquet e della Comunità d'interessi dell'industria svizzera del parquet. L'UFFT ha inoltre avviato la consultazione in materia di progetti di ordinanze e piani di formazione per le professioni di Conducente di veicoli pesanti CFC, Conducente di veicoli leggeri CFP e Impiegato di ristorazione AFC. La consultazione termina il 15 marzo 2012.

18.01.2012

Danzatore/Danzatrice AFC: modifiche

Dopo essersi consultato con le cerchie interessate nella primavera del 2011, l'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) ha emanato nel dicembre scorso le modifiche dell'Ordinanza e del piano di formazione per il CFC di Danzatore/Danzatrice. Le modifiche concernono la procedura di qualificazione nell'ambito delle conoscenze professionali, la nota globale e la nota finale. La nuova versione dell'Ordinanza potrà essere ordinata nelle prossime settimane presso l'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (OFCL) o consultata sul sito dell'UFFT.

18.01.2012

Agenzia specializzata nella formazione allo sviluppo sostenibile

Da gennaio 2013 un nuovo centro di competenze nazionale (francese) avvierà la sua attività. L'agenzia fornirà sostegno in tutta la Svizzera alle scuole, tra cui quelle professionali e le scuole universitarie pedagogiche, nella formazione volta allo sviluppo sostenibile. A questo scopo è prevista la fusione tra la Fondazione Educazione e Sviluppo e la Fondazione svizzera per l'educazione ambientale. I diversi temi principali della formazione allo sviluppo sostenibile (educazione ambientale, educazione come approccio globale, diritti dell'uomo, sanità, ecc.) saranno riuniti sotto lo stesso tetto affinché sia possibile sviluppare un'offerta a livello nazionale.

18.01.2012

Zukunftslabor: formazione professionale svizzera

Il Zukunftslabor Entwicklungschweiz è un "banco di lavoro del pensiero" neutro, indipendente e universale il cui scopo è quello di elaborare e risolvere problemi e processi complessi in modo interdisciplinare. Il primo Zukunftslabor dedicato alla formazione professionale si è tenuto lo scorso 26 ottobre presso l'Unione Svizzera del Metallo a Zurigo. Il nocciolo della questione era: "È possibile rendere la formazione professionale molto più efficace con costi relativamente contenuti, senza mezzi supplementari e senza modifiche di legge?" I prossimi eventi si terranno il 10 febbraio e il 12 aprile 2012 sempre a Zurigo.

18.01.2012

BE: lanciato il progetto QualiGastro

La sezione della formazione professionale dell' Ufficio cantonale delle scuole e della formazione professionale del Canton Berna (MBA) ha reagito al gran numero di scioglimenti di contratti di tirocinio nelle professioni della ristorazione del Canton Berna, lanciando il progetto QualiGastro. Esso vuole promuovere la qualità nella formazione professionale di base ed è sostenuto dall'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT). Nei prossimi tre anni, il Canton Berna, in collaborazione con le organizzazioni del mondo del lavoro (GastroBern, Hotellerie Bern+Mittelland, Hotel&Gastroformation Bern, Hotel&Gastroformation Weggis), seguirà e formerà con maggiore intensità i formatori responsabili, con l'obiettivo di favorire la comprensione dei documenti relativi alla formazione e di promuovere una migliore struttura della formazione. Il progetto serve a diminuire il numero dei contratti di tirocinio sciolti e la quota di bocciatura della procedura di qualificazione.

18.01.2012

FR: imparare le lingue straniere tramite e-learning

Il Canton Friborgo ha lanciato un'importante campagna per la promozione dell'apprendimento delle lingue straniere. A tale scopo, tutti gli allievi del livello secondario II potranno disporre del programma "Campus Tell- Me-More". Nei prossimi tre anni, le 10000 licenze acquisite saranno per questo distribuite a 6500 persone in formazione, nonché a 3500 scolari del Cantone.
Ulteriori informazioni

18.01.2012

ZH: Campagna per le professioni sanitarie

Il Canton Zurigo vuole incrementare la promozione delle professioni sanitarie tra i giovani. Per il periodo 2012-2015, ha approvato un finanziamento di 44 milioni di franchi. Il progetto che finora era gestito all'interno dell'amministrazione, sarà assegnato all'associazione di categoria. Si seguiterà comunque a sostenere la campagna ormai affermata "Berufe am Puls des Lebens".

18.01.2012

Germania: salari delle persone in formazione

L'Istituto tedesco per la formazione professionale (BIBB) propone una panoramica completa dei salari delle persone in formazione in Germania. Tali salari non variano solo da settore a settore, ma anche tra est e ovest di quel Paese. I salari più alti sono quelli dell'industria, del commercio e dell'amministrazione pubblica. Il salario medio nel 2011 comportava 700 euro, ovvero il 3,2% in più rispetto all'anno precedente.

Formazione professionale superiore e continua

18.01.2012

Regolamenti in consultazione

Le organizzazioni competenti hanno presentato i disegni delle ordinanze concernenti gli esami di professione e gli esami professionali superiori delle seguenti professioni:
- specialista nel commercio frutta e verdura con attestato professionale federale (Foglio federale del 20 dicembre 2011)
- packaging manager con diploma federale (Foglio federale del 28 dicembre 2011)
- specialista farmaceutico con attestato professionale federale (Foglio federale del 10 gennaio 2012)
- gestore immobiliare con attestato professionale federale
- esperto in stime immobiliari con attestato professionale federale
- esperto in commercializzazione immobiliare con attestato professionale federale
- esperto in sviluppo immobiliare con attestato professionale federale
- fiduciario immobiliare diplomato (Foglio federale del 10 gennaio 2012)>

Formazione generale e scuole universitarie

18.01.2012

Orientamento

18.01.2012

Nuova formazione di Orientamento professionale, negli studi e nella carriera

La Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori dell'orientamento professionale, universitario e di carriera (CDOPU) ha deciso di lanciare in accordo con la SUP della Svizzera Nordoccidentale (FHNW) un nuovo ciclo di studi Master of Advanced Studies (MAS) in Orientamento professionale, negli studi e nella carriera. Il ciclo pilota dovrebbe essere avviato già nel maggio 2012. L'Institut für Personalmanagement und Organisation della FHNW si occuperà della parte scolastica, mentre gli uffici dell'orientamento professionale, scolastico e di carriera, rispettivamente gli uffici cantonali AI cureranno la parte pratica. La formazione è orientata al profilo di qualificazione dell'Ufficio federale della formazione e della tecnologia (UFFT) e dura 18 mesi. I costi ammontano a 25000 franchi. È ammesso alla formazione chi detiene almeno un diploma al livello terziario B e lavora presso un ufficio cantonale d'orientamento o un ufficio AI.
Ulteriori informazioni e opuscolo sul corso

Mercato del lavoro

18.01.2012

Diminuzione dei disoccupati nel 2011

Nonostante il rallentamento dell'economia e l'elevato corso del franco svizzero, il mercato del lavoro ha tenuto positivamente sull'arco dell'intero 2011. Nel suo comunicato stampa, la Segreteria di Stato dell'economia (Seco) segnala che tuttavia verso la fine dell'anno, i sintomi di una situazione del mercato del lavoro più difficile sono aumentati. Tra gennaio e luglio i disoccupati in Svizzera sono diminuiti da 148784 a 109200, mentre sono aumentati successivamente fino a raggiungere quota 130662 a fine dicembre 2011. Il risultato di questa situazione è un tasso medio annuo di disoccupazione pari al 3,1% per il 2011, che corrisponde a un sensibile calo rispetto al valore dell'anno precedente (3,9%); il calo registrato per la Svizzera romanda e il Ticino è dal 5,4% al 4,6%. Secondo le stime attuali, il fondo di compensazione dell'assicurazione contro la disoccupazione chiuderà l'esercizio 2011 con un'eccedenza di introiti di 1,57 miliardi di franchi.

18.01.2012

CCL per il settore del prestito di personale

Il 13 dicembre 2011 il Consiglio federale ha conferito l'obbligatorietà generale al contratto collettivo di lavoro per il settore del prestito di personale. Il nuovo CCL, in vigore dal 1° gennaio 2012, prevede per il personale a prestito un salario orario minimo fra i 16.46 e i 23.59 franchi. L'importo sarà calcolato in base a criteri quali l'età, la formazione e il grado di qualificazione. Il CCL per il personale a prestito prevede un tempo di lavoro settimanale normale di 42 ore, 5 settimane di ferie per i lavoratori che hanno compiuto il 50esimo anno di età nonché un'assicurazione d'indennità giornaliera in caso di malattia. L'edizione 6/2011 della rivista PANORAMA contiene un esteso contributo sul CCL per il settore del prestito di personale.
Rivista PANORAMA contributo in francese e in tedesco
Comunicato stampa del DFE

18.01.2012

Aumento delle diseguaglianze nella ripartizione di reddito e sostanza

Nell'Almanacco sociale pubblicato recentemente da Caritas, viene evidenziata la sempre maggiore differenza tra l'entità del reddito e quella della sostanza. Il 3% dei contribuenti privati possiede un patrimonio eguale a quello dell'insieme del restante 97%. Questa divaricazione si riflette pure nei redditi. Mentre il numero dei redditi milionari si è quintuplicato tra il 1997 e il 2008, il reddito lordo medio al netto dell'inflazione è rimasto costante dal 1998. Analogamente si esprime l'Unione sindacale svizzera (USS) nella sua conferenza stampa annuale. L'USS sostiene che le famiglie con bassi redditi possedevano nel 2010 un reddito disponibile reale di 880 franchi inferiore rispetto al 2002. Nel frattempo, la situazione finanziaria di molte economie domestiche si è fatta preoccupante.
Almanacco sociale Caritas 2011 francese, tedesco
Comunicato stampa dell'USS

18.01.2012

Cresce la popolazione attiva in Svizzera

Le recenti cifre dell'Ufficio federale di statistica (UFS) indicano un totale di 4 831000 persone attive in Svizzera alla fine del 2010. Si tratta di un aumento pari all'1,2% rispetto al 2009, incremento più sostenuto tra gli uomini (2 645 000) rispetto alle donne (2173 000). Il saldo migratorio si attesta a 41000 unità, contribuendo per il 73% all'aumento totale della popolazione attiva. Il numero di stranieri immigrati in Svizzera segna un saldo positivo di 44 000 unità, a fronte di un saldo negativo (-3'000 unità) per i cittadini svizzeri. Tra il 2000 e il 2010, il numero di lavoratori stranieri immigrati in Svizzera ha sempre superato quello delle persone che hanno lasciato il Paese.

18.01.2012

Reddito da lavoro sotto la lente

Poco più di un quarto degli uomini occupati a tempo pieno ha guadagnato nel 2010 più di 104000 franchi, mentre la medesima quota di reddito si limita all'11% per le donne. Nel gruppo di reddito tra 26000 e 52'000 franchi, vi si ritrovavano solo l'8,1% degli uomini a fronte del 19,1% delle donne. Questi indicatori sono forniti dall'Ufficio federale di statistica (UFS), che pure ha svolto un'indagine sulle condizioni di vita. In base ai criteri dell'Unione Europea (UE) sulla soglia del rischio di povertà, nel 2010 il 14,2% della popolazione residente in Svizzera sarebbe esposto al rischio di povertà. L'UE situa al 60% la mediana del reddito disponibile equivalente. In altre parole, questo limite corrisponde a un reddito disponibile mensile di 2400 franchi per le persone sole, rispettivamente di 5000 franchi per due adulti con due bambini inferiori ai 14 anni a carico. Delle economie domestiche con almeno un bambino, un quarto non disponeva nel 2010 di riserve finanziarie necessarie per far fronte a spese impreviste nell'ordine di 2000 franchi.
Inchiesta sulle condizioni di vita in francese, in tedesco

Integrazione professionale

18.01.2012

Il curriculum vitae anonimo: lo scetticismo dei datori di lavoro svizzeri

Diversi studi hanno dimostrato che la valutazione dei datori di lavoro cambia a seconda del nome, dell'età, del sesso oppure dell'origine del candidato. Questa è la ragione per cui in Gran Bretagna si incoraggia l'impiego del curriculum vitae anonimo. In Francia questa pratica è invece obbligatoria per le imprese con più di 50 dipendenti. In Svizzera, essa è lasciata alla discrezione dei datori di lavoro e, per questo motivo, il curriculum vitae anonimo resta ancora una consuetudine marginale. Qualche tentativo è stato fatto, si consideri in particolare l'iniziativa Smart Selection a Zurigo, che ha voluto migliorare l'accesso alla formazione di giovani immigrati. Altri tentativi hanno dimostrato che il curriculum anonimo permette a volte di scoprire profili che non sarebbero altrimenti presi in esame.

18.01.2012

Servizio nazionale di collocamento per ultra 50anni

Da gennaio 2012 la Fondazione Speranza lancia, in collaborazione con Confederazione, Cantoni e parti sociali, una nuova piattaforma per il servizio nazionale di collocamento (francese) per disoccupati dai 50 anni in avanti e per 40enni che intendono reinserirsi nel mondo del lavoro. Gli interessati vengono selezionati dall'ufficio preposto Zentralstelle Passerelle 50plus e convocati per un colloquio preliminare. Chi supera la procedura di valutazione della durata di due giorni ottiene una certificazione di qualità della Fondazione Speranza che promuove il reinserimento nel mercato del lavoro. La Fondazione prevede che nel 2012 1000 persone superino la procedura di valutazione e che la metà di queste riesca a reintegrarsi nel mercato del lavoro.

18.01.2012

Germania: nuove assunzioni tramite contatti personali

Nel 2010 quasi un quarto delle nuove assunzioni va attribuito ai contatti personali nonché alle inserzioni su giornali e riviste. Le offerte d'impiego tramite Internet sono pubblicate soprattutto dalle grandi aziende e nell'ambito della ricerca di laureati. Stando a quanto emerge da uno studio, le ricerche di lavoro che hanno procurato la percentuale di riuscita più elevata sono quelle effettuate tramite contatti personali. Quasi due su tre ricerche di questo tipo hanno dato esito positivo. All'incirca il 39% dei nuovi assunti erano precedentemente disoccupati.

Varie

18.01.2012

Nuovo Consiglio dello IUFFP

Il Consiglio dell'Istituto universitario federale per la formazione professionale (IUFFP) entrerà in funzione nella sua nuova composizione per il periodo 2012-2015 sotto la presidenza della signora Ruth Gisi. Oltre al presidente, il Consiglio conta altri quattro nuovi membri.
Comunicato stampa (francese)

18.01.2012

Il portale dell'informazione economica svizzera

Presentato in tedesco, francese, italiano e inglese, il sito Infoneteconomy mira a offrire un unico punto d'accesso a un elenco delle fonti d'informazione economica utili per la Svizzera. Oltre a uno spazio dedicato all'attualità e agli avvenimenti economici, il portale offre un repertorio dei diversi attori della scena economica svizzera nonché una serie di pubblicazioni in Internet di organizzazioni partner. Nel quadro del progetto d'innovazione e cooperazione E-lib.ch: biblioteca elettronica svizzera, Infonet Economy si propone di favorire gli scambi tra i soggetti che producono informazione economica come, ad esempio, Economie suisse, SECO, le Università di Zurigo, San Gallo o della Svizzera latina, le associazioni professionali e sindacali.

18.01.2012

Germania: iniziativa Bildungsketten

L'iniziativa Bildungsketten (letteralmente "catene della formazione"), lanciata dal Ministero Federale dell'Educazione della Ricerca, sostiene gli allievi nel passaggio dalla scuola al mondo del lavoro aiutandoli a conseguire una formazione professionale. L'iniziativa prevede in particolare il sostegno preventivo, l'informazione e l'accompagnamento già durante la scuola dell'obbligo. Entro la fine del 2014, il programma speciale Berufseinstiegsbegleitung (inserimento professionale) prevede l'impiego a tempo pieno di circa 1000 accompagnatori nell'ambito dell'inserimento professionale presso le scuole interessate.