07.05.2012

Integrazione professionale

L'UE esige che più donne seguano un'attività professionale

La Commissione europea, in vista dell'obiettivo di raggiungere una quota del 75% per la popolazione attiva adulta entro il 2020, vuole aumentare il numero delle donne presenti nel mondo del lavoro. Al momento in Europa la quota delle donne attive ammonta al 62,1%, mentre la quota degli uomini è al 75,1%. La Commissione vede particolarmente male il fatto che le donne siano sottorappresentate al livello dirigenziale. Promuovendo le donne a incarichi superiori, secondo la Commissione europea, è possibile aumentare la quota della popolazione attiva. Anche la differenza di salario è ancora molto alta. Infatti, secondo il rapporto annuale pubblicato dalla Commissione europea, il salario delle donne è in media inferiore del 16,4% rispetto a quello degli uomini.
Comunicato sda (tedesco)