07.05.2012

Mercato del lavoro

UFS: aumento moderato dei salari effettivi

Nel 2011, i salari effettivi fissati dai Contratti collettivi di lavoro (CCL) sono aumentati in media dell'1,6%. Per salari effettivi, si intendono salari lordi effettivamente percepiti dai lavoratori assoggettati a un CCL. Lo 0,9% è stato concesso a titolo collettivo, ovvero indistintamente a tutti i lavoratori, e lo 0,7% a titolo individuale. I salari minimi fissati nei CCL sono invece cresciuti dello 0,3%. Gli adeguamenti salariali più significativi si sono riscontrati nel commercio al dettaglio (+2,5%) e nelle attività ricreative, culturali e sportive (+2,4%). Invariati invece i salari effettivi in settori quali industria alberghiera e ristorazione, attività immobiliari oppure editoria e stampa. Questi dati emergono dall'indagine dell'Ufficio federale di statistica che ha considerato i CCL le cui disposizioni normative riguardano almeno 1500 salariati. Ovvero 72 CCL, che interessano complessivamente 1 038 000 persone occupate.