Newsletter del 01.05.2013

Notizie di attualità del 01.05.2013

Formazione professionale di base

01.05.2013

Guida "La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica": in consultazione

La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) ha avviato la procedura di consultazione per la nuova edizione della guida "La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica". Questo percorso formativo è stato sottoposto a una valutazione e i risultati sono stati pubblicati nel dicembre 2010. Un gruppo di lavoro ad hoc formato da rappresentanti di tutti i partner della formazione sotto la direzione della Confederazione si è occupato di approfondire e riassumere le raccomandazioni. Nel frattempo la SEFRI ha rielaborato completamente la guida e aggiunto le raccomandazioni al capitolo 5. La procedura di consultazione si concluderà il 7 giugno 2013. La relativa documentazione può essere scaricata qui.

01.05.2013

Ordinanza sulla formazione professionale: consultazione

La SEFRI ha aperto la consultazione sulla revisione generale dell’ordinanza sulla formazione professionale di base di custode dei cavalli CFP e di professionista del cavallo AFC. La revisione ha tra l’altro riferimenti diretti alle lezioni impartite nella scuola professionale e alla procedura di qualificazione. Scadenza della consultazione: 30 giugno 2013. La documentazione può essere scaricata qui.

01.05.2013

Interventi parlamentari

Nel corso della sessione primaverile del Parlamento federale e della sessione speciale del Consiglio nazionale del 15-17 aprile 2013, sono state presentati i seguenti interventi parlamentari relativi alla formazione professionale:
- Finanziamento dei corsi di preparazione agli esami di professione e agli esami professionali superiori (Mozione 13.3020);
- Accesso dei titolari di una maturità professionale svizzera alle scuole universitarie professionali estere (Interpellanza 13.3110);
- Contributi forfettari ai Cantoni per la formazione continua (LFPr) (Mozione 13.3137);
- Validazione degli apprendimenti acquisiti: necessaria anche per il livello terziario (Mozione 13.3278);
- Migliorare la qualità della formazione per le professioni della sanità del livello terziario non universitario (titolo ufficiale non ancora pubblicato) (Interpellanza 13.3298);
- Sostegno della formazione professionale nell’ambito di cleantech (titolo ufficiale non ancora pubblicato) (Mozione 13.3305)
- Valorizzare la formazione professionale biennale (titolo ufficiale non ancora pubblicato) (Postulato 13.3311)
- Finanziamento della formazione professionale tenendo conto maggiormente delle prestazioni realmente effettuati dai Cantoni (titolo ufficiale non ancora pubblicato) (Mozione 13.3322)
- Sostituzione di apprendisti residenti con apprendisti frontalieri maggiorenni? (Interpellanza 13.3347)
- Favorire il reinserimento professionale. Prevedere la creazione di fondi adeguati (titolo ufficiale non ancora pubblicato) (Mozione 13.3348)

01.05.2013

SwissSkills Berna 2014: campionati delle professioni in una nuova concezione

I campionati svizzeri delle professioni sono di fronte a un’assoluta novità: dal settembre 2014, tutti i giovani talenti della formazione professionale distribuiti su più o meno 130 mestieri si misureranno per la prima volta in un unico evento a Berna, sotto il patrocinio del Consigliere federale Johann Schneider-Ammann. A questa grande manifestazione che si svolgerà su quattro giorni, prenderanno parte 1000 giovani in formazione. Sono attesi più di 200mila visitatori. Gli SwissSkills Berna 2014 potranno godere in particolare del finanziamento della Confederazione. Alla conferenza stampa di presentazione, il ministro Schneider-Ammann ha avuto modo di mettere in risalto l’importante significato della formazione duale.

01.05.2013

Speciale sito web per le WorldSkills Lipsia 2013

È disponibile il sito web speciale sulle prossime WorldSkills che si terranno a Lipsia. Grazie all’agevole navigazione, si possono consultare velocemente contenuti e approfondimenti su temi attuali, in particolare sugli eventi preparatori alle SwissSkills oltre a informazioni sui biglietti di ingresso per le cerimonie di apertura e di chiusura, sull’ingresso alla fiera, sulla SwissSkills House of Switzerland e sull’evento di benvenuto presso la Schluefweg di Kloten. Sono inoltre disponibili gallerie fotografiche e varie informazioni di base sulle WorldSkills.

01.05.2013

Inchiesta presso neodiplomati della SIC

Da un’inchiesta promossa da KV Schweiz (la SIC, Società impiegati di commercio), si rileva che il 73% dei diplomati di commercio ottengono un posto di lavoro nei quattro mesi successivi al diploma. Il 18,5% cambiano occupazione, nella maggioranza dei casi assolvono una formazione supplementare. Il 90% dei diplomati si dichiarano molto soddisfatti della formazione di base svolta e riconoscono di essere stati adeguatamente preparati alla vita lavorativa. Ulteriori informazioni con cifre e commenti sono disponibili nel rapporto finale.

01.05.2013
01.05.2013

GE: fatti e cifre del 2012 dell’OFPC

Per il quinto anno consecutivo, l’Ufficio dell’orientamento, della formazione professionale e continua (OFPC) di Ginevra pubblica una raccolta delle sue attività. L’edizione 2012 propone diverse novità, fra cui la rubrica "Scuole specializzate superiori", che parla dei diplomi rilasciati al termine di ogni scuola. per quanto riguarda la formazione continua, l’OFPC fa riferimento ai titoli privati riconosciuti dal Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport del Canton Ginevra. Questo tipo di offerte sono proposte ad esempio da associazioni professionali, istituzioni pubbliche oppure operatori della formazione privati. Nel 2012 oltre 300 persone in formazione hanno ottenuto un titolo in 13 diverse professioni.

01.05.2013

JU: fondo a favore delle aziende formatrici

Il fondo di sostegno alle formazioni professionali del Canton Giura ha da poco pubblicato il suo rapporto sull’attività svolta nel 2012. Le aziende formatrici hanno beneficiato di sovvenzioni per oltre 770'000 franchi che, a fronte degli aiuti finanziari del 2011, corrispondono a un aumento del 46%. Le associazioni professionali sollecitano il fondo in maniera crescente affinché partecipi finanziariamente a progetti particolari.
Comunicato stampa

01.05.2013

LU: dibattito sul tema dell’interruzione della formazione professionale

Gli incontri di dibattito sulla formazione professionale promossi nel Canton Lucerna, sono stati frequentati da circa 150 persone che hanno discusso sul tema: "Interrompere la formazione: insuccesso o seconda chance?" Dopo le relazioni di psicologi dell’adolescenza, si sono alternate diverse voci dal mondo reale a proposito degli smacchi nella formazione professionale. Una giovane donna ha per esempio illustrato il suo percorso: dall’iniziale interruzione della formazione, al recupero e all’esito positivo, dopo alti e bassi; oggi infatti è pronta per la maturità professionale.
Comunicato e presentazione

01.05.2013

TI: Il progetto LIFT arriva in Ticino

Da inizio aprile, il progetto LIFT collabora con 5 scuole medie ticinesi ed è infine presente su tutto il territorio nazionale. LIFT è un progetto che mira a inserire nel mondo del lavoro i giovani con difficoltà. Chi partecipa al progetto, a partire dal nono anno scolastico, si reca in un’azienda della regione al di fuori dell’orario scolastico per familiarizzare con il mondo del lavoro. Inoltre il sito (francese e tedesco) relativo al progetto è stato completamente rinnovato.

01.05.2013

Germania: ripartizione dei sessi nella formazione professionale

Come dimostra uno studio condotto dall’Istituto Federale della Formazione Professionale, i cliché delle professioni femminili o maschili stanno lentamente sbiadendo sia nella scelta professionale dei giovani che nella selezione da parte delle aziende formatrici. Tra le formazioni professionali principali nell’ambito del sistema duale, il sesso maschile prevale in 60 mestieri. Per altre 14 professioni si riscontra invece una predominanza femminile. Nella lenta conquista dei domini opposti le donne si trovano in testa: in ben sette professioni tradizionalmente maschili le ragazze hanno aumentato la propria presenza del 4% nel giro di sette anni, mentre i ragazzi hanno rinforzato la loro presenza in una sola professione tipicamente femminile. Ulteriori informazioni su questo tema sono disponibili sul sito web "Girls'Day" curato dal Ministero Federale della Famiglia, degli Anziani, delle Donne e della Gioventù.

01.05.2013

Austria: agevolato il recupero di un diploma professionale

Fino a 3000 giovani adulti avranno la possibilità di recuperare un diploma professionale, grazie all’accesso a posteriori alle scuole professionali. Un numero sempre più grande di persone si prefiggono di ottenere un diploma professionale in una seconda formazione, attraverso la preparazione offerta da diversi programmi di riqualifica proposti dai servizi operanti per il mercato del lavoro. La misura è da intendere come contributo nell’ambito della strategia del governo austriaco sulla formazione permanente. Essa poggia sul recupero gratuito di diplomi professionali di base e sul consolidamento delle competenze di base in età adulta.
Comunicato stampa

Formazione professionale superiore e continua

01.05.2013

Regolamento d’esame in consultazione

Le organizzazioni competenti hanno presentato alla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione un disegno di regolamento concernente l’esame di professione di specialista in tecnologie di riabilitazione con attestato professionale federale.
Foglio federale del 30 aprile 2013

Formazione generale e scuole universitarie

01.05.2013

Orientamento

01.05.2013

CSFO Edizioni: nuove pubblicazioni in italiano

Sono usciti due nuovi pieghevoli sulle professioni di piastrellista AFC e aiuto piastrellista CFP e tecnico di sala operatoria SSS e un nuovo DVD "Una panoramica su" è uscito sulla professione di informatico AFC e addetto all’informatica CFP, disponibile anche in tedesco. Per ordinazioni o per saperne di più si veda qui.

01.05.2013

CSFO Edizioni: nuove pubblicazioni in francese e tedesco

In francese e tedesco è uscito un nuovo pieghevole sulla professione di fotografo AFC, inoltre in tedesco è uscito un novo opuscolo di 24 pagine che mira a informare i genitori sullo svolgimento della scelta professionale "Elterninformation Berufswahl". Per ordinazioni o per saperne di più si veda qui.

01.05.2013
01.05.2013

Fondata una nuova associazione per l’orientamento professionale

280 membri individuali e quattro associazioni si sono federati nella nuova associazione nazionale per l’orientamento professionale, universitario e di carriera, profunda-suisse. Lo scopo è quello di rafforzare lo statuto di orientatrici e orientatori professionali e di specialisti della documentazione, permettendo loro di avere voce in capitolo sul piano nazionale nell’ambito dell’orientamento. La nuova associazione colma una lacuna che si è creata dallo scioglimento dell’Associazione svizzera per l’orientamento scolastico e professionale nel 2010. Gli specialisti della Svizzera Romanda non sono ancora rappresentati nell’associazione. Membro collettivo di profunda-suisse è l’Associazione di lingua italiana per l'orientamento scolastico e professionale (ALIOSP).

01.05.2013

Analisi attitudinali di Mulicheck su piattaforma di collocamento

Da subito, tutti i giovani che assolvono l’analisi attitudinale Multicheck, ricevono automaticamente un profilo nel portale di carriera Gateway, nel quale sono depositati credenziali e certificato. Ai giovani viene richiesto di completare il proprio profilo con informazioni aggiuntive e di costruire una documentazione digitale per la ricerca mirata di un posto di formazione. Le aziende, dietro pagamento, possono contattare i giovani iscritti in gateway, oppure possono eseguire una ricerca in base ai risultati dei test attitudinali che offrono utili indicazioni sui candidati per i posti di formazione.

01.05.2013

VD: due nuovi sostegni per l’orientamento professionale

Ora è possibile consultare il sito web dell’orientamento professionale vodese e ottenere informazioni sulle professioni tramite il telefono cellulare. Le pagine, adattate a display di piccolo formato, fanno parte del nuovissimo sito mobile del Canton Vaud. Aggiornato dall’Ufficio cantonale dell’orientamento scolastico e professionale (UOSP), il sito è accessibile all’indirizzo www.m.vd.ch/metiers. L’UOSP annuncia inoltre la pubblicazione della guida "Dossier de candidature – Entretien d’embauche: les bons plans", che riassume gli elementi essenziali i quali consentono di creare un buon dossier candidatura. La guida può essere richiesta presso i centri d’informazione oppure scaricata qui.

Mercato del lavoro

01.05.2013

In rialzo il mercato svizzero dell’impiego

Nel primo trimestre 2013, l'offerta di lavoro ha in gran parte bilanciato l'arretramento del trimestre precedente. L’Adecco Swiss Job Market Index, rileva un'evoluzione molto positiva nell’Espace Mittelland (+12%) e nella Svizzera orientale (+11%). Nel trimestre precedente, queste due regioni avevano particolarmente sofferto per il calo dell'offerta di lavoro nei settori industriali e tecnici. Più contenuto è stato invece l'aumento dell'offerta di lavoro nella regione del Lemano (+6%), nella zona urbana attorno Zurigo (+3%) e nella Svizzera Nordoccidentale (+1%). Solo la Svizzera centrale ha segnato una flessione del 4%. Non vi sono dati disponibili sulla Svizzera italiana.

01.05.2013

Stabilità relativa dei modelli di lavoro

Nel 2012 il lavoro su chiamata rappresentava il 5,4% del totale e il 42,4% dei lavoratori beneficiava di orari di lavoro flessibili. Diffuso il lavoro nel fine settimana: il 21,4% degli occupati lavora regolarmente il sabato e il 10,7% la domenica. Circa il 5% lavora regolarmente di notte. A parte il lavoro a tempo parziale che non ha cessato di aumentare negli ultimi dieci anni, i modelli di lavoro non sono cambiati molto nonostante le notevoli differenze tra i rami economici. È quanto emerge dai risultati 2012 della rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera realizzata dall’UST.

01.05.2013

Precari condizioni di lavoro nell'agricoltura

Le oltre 30'000 persone ufficialmente impiegate nel settore agricolo svizzero provengono perlopiù da Polonia, Bulgaria, Romania, Portogallo o altri Paesi dell’UE. A questi si aggiunge un numero sconosciuto di lavoratori illegali. Secondo uno studio dell’Istituto geografico dell’Università di Zurigo, molti fra questi lavorerebbero in condizioni precarie. I salari, stimati attorno ai 3000 franchi mensili, sarebbero frutto di orari di lavoro dove le 55 ore settimanali o anche di più non costituirebbero un’eccezione. I ricercatori propongono di disciplinare le condizioni di assunzione nell’agricoltura o quantomeno di vincolare i pagamenti diretti della Confederazione a standard minimi sociali.
Comunicato stampa (tedesco)

01.05.2013

Manager sempre raggiungibili

Sempre più spesso i manager sono raggiungibili telefonicamente oppure via e-mail anche dopo l’orario d’ufficio. Un recente studio condotto dal responsabile del personale Robert Half dimostra che oltre un terzo (37%) dei quadri dirigenti svizzeri lascia il telefono cellulare di servizio acceso anche la sera quando si trova a casa. In caso di appuntamenti e decisioni urgenti, addirittura un manager su due è reperibile su cellulare al di fuori del normale orario di lavoro. Secondo il comunicato stampa (tedesco), i colleghi austriaci, tedeschi e olandesi non sono da meno. Circa il 35% di loro rimane infatti virtualmente collegato al mondo del lavoro anche durante il proprio tempo libero.

01.05.2013

Più trasparenza salariale per i lavoratori stranieri distaccati in Svizzera

Il datore di lavoro dello spazio UE/AELS che distacca lavoratori in Svizzera dovrà indicare alle autorità svizzere, nell’ambito della procedura di notifica, il salario lordo che verserà a ciascun lavoratore. L’idea è di consentire ai competenti organi di controllo di procedere a verifiche più mirate e di perseguire i casi in cui c’è un sospetto di dumping salariale. Il Consiglio federale ha adottato una modifica d’ordinanza nel settore della libera circolazione delle persone attuando così la legge federale sull’adeguamento delle misure collaterali alla libera circolazione delle persone adottata dal Parlamento.
Comunicato stampa

01.05.2013

Clausola di salvaguardia per tutti gli Stati dell’UE

Il Consiglio federale ha deciso di limitare i permessi di dimora B per i cittadini sia dell’UE-17 sia dell’UE-8. Proseguirà l’attuale contingentamento dei permessi B (della durata di cinque anni) per i cittadini degli otto Stati dell'Europa orientale membri dell'UE. Se dovessero essere raggiunti i valori soglia, il contingentamento dei permessi B sarà esteso dal 1° giugno 2013 ai cittadini degli Stati dell'UE-17. La limitazione a circa 2180 permessi B per gli Stati dell'UE-8 e a circa 53 700 permessi B per gli Stati dell'UE-17 varrà per un anno. Il Consiglio federale rinuncia invece al contingentamento dei permessi di soggiorno di breve durata L. Il ricorso alla clausola di salvaguardia contribuisce a contenere l'immigrazione entro proporzioni sostenibili per l'economia e la società.
Comunicato stampa

01.05.2013

Il 15% delle imprese ha cambiato direttore nel 2012

Nel 2012, un'impresa su sette nel mondo ha cambiato direttore. Il 95% dei nuovi direttori sono uomini e hanno in media 53 anni. Il 71% di essi provengono dalla loro stessa impresa e l’81% dal Paese nel quale l'impresa ha la sua sede principale. I direttori d’impresa svizzeri hanno un lungo periodo di funzione (sette anni), superiore alla media. Nel suo studio (francese) "Chief Executive 2012", Booz & Company ha analizzato i cambiamenti di direzione nelle 2500 più grandi imprese quotate in borsa nel mondo. Le 300 principali imprese di Germania, Austria e Svizzera sono state analizzate a titolo complementare.

01.05.2013

Germania: lieve calo della disoccupazione

Con una media annuale di 2,86 milioni, nel 2013 il numero dei disoccupati in Germania registrerà un lieve calo. Questo è quanto risulta da una previsione recentemente pubblicata dall’Istituto di ricerca sul mercato del lavoro e l’occupazione. Si stima una crescita del prodotto interno lordo dell’1,3%, che comporterebbe un aumento di 230'000 persone occupate per raggiungere 41,84 milioni in totale. I ricercatori temono tuttavia che, a medio temine, la tendenza positiva del mercato del lavoro registrata negli ultimi anni non sarà esente da oscillazioni.
Breve rapporto

Integrazione professionale

01.05.2013

La formazione riduce la durata delle prestazioni sociali

Chi dispone di una buona formazione percepisce le prestazioni sociali per un periodo di tempo considerevolmente più breve rispetto a alle persone meno qualificate. Questo è quanto emerge da uno Studio dell'UST (francese/tedesco), che analizza le dinamiche temporali nell’ambito dell’aiuto sociale. I risultati fanno anche luce sul fatto che nonostante il diploma, per chi percepisce le prestazioni sociali vi è un’alta probabilità di tornare a dipendere da tali prestazioni. Inoltre le ricerche hanno dimostrato che la partecipazione a programmi occupazionali non ha praticamente alcuna influenza sulla durata del ricorso alle prestazioni sociali.

Varie

01.05.2013

Svizzera nordoccidentale: prosegue la cooperazione nella formazione

I governi cantonali di Argovia, Basilea Campagna, Basilea Città e Soletta hanno deciso di continuare la loro collaborazione nell’ambito della formazione. Dopo essersi concentrata sul tema dell’armonizzazione strutturata e sull’istituzionalizzazione della formazione, la cooperazione intercantonale volgerà in futuro il suo sguardo su temi concreti, come lo sviluppo della formazione degli insegnanti e il posizionamento dei quattro Cantoni nei diversi gremi della CDPE.
Comunicato stampa