Newsletter del 27.03.2013

Notizie di attualità del 27.03.2013

Formazione professionale di base

27.03.2013

SEFRI: newsletter Qualità N. 9

Giovani con difficoltà di natura scolastica, sociale o linguistica necessitano di un sostegno per la loro riuscita nella formazione professionale. Un contributo sul tema è disponibile nella newsletter Qualità 9, nella quale sono proposte riflessioni didattiche per l’insegnamento con giovani con un bagaglio scolastico ridotto. Attraverso tre esempi pratici, sono descritte le opportunità di sostegno nell’azienda formatrice, nelle scuole d’arti e mestieri e nel quadro del case management. La newsletter propone pure uno sguardo sul recente Convegno dei partner 2013, che si è tenuto a Morat l’11 e il 12 marzo scorsi.

27.03.2013

I crediti di finanziamento alla formazione non sono crediti al consumo

I crediti bancari per il finanziamento della formazione professionale non sono crediti al consumo. In una sentenza del 15 marzo il Tribunale federale ha decretato che gli articoli della Legge federale sul credito al consumo, in particolare quelli contenenti precisazioni in merito alla situazione finanziaria del debitore, non sono applicabili ai prestiti per il finanziamento di una formazione.
Sentenza A4_575/2012 del 26 febbraio 2013 (tedesco)

27.03.2013

Terzo congresso sulla ricerca nella formazione professionale dello IUFFP

Il terzo "Congress on Research in Vocational Education and Training" organizzato dall’Istituto universitario federale per la formazione professionale (IUFFP) si è tenuto dal 13 al 15 marzo presso la sede di Zollikofen. Diversi relatori hanno presentato le attuali ricerche sulla formazione professionale in Svizzera e all’estero. Il Congresso si propone di sostenere tutti gli attori a migliorare la qualità della formazione professionale.
Documentazione (Inglese)

27.03.2013

Marinaio della navigazione interna AFC

Dal 1° giugno 2011 è in vigore l’ordinanza sulla formazione professionale di base marinaio della navigazione interna AFC, che va a sostituire il Regolamento cantonale di Basilea-Città. A partire dalla metà del 2013, i Porti renani svizzeri creeranno nuovi posti di formazione. Le nuove leve intraprendono la loro formazione su navi cisterna, cargo, navi passeggeri come pure ai servizi portuali dei porti renani. Una peculiarità di questa formazione è il fatto che la scuola professionale si trova a Duisburg, in Germania. La formazione è organizzata in tre blocchi da 12-14 settimane; fatto non singolare nel sistema educativo svizzero: anche i cartai (tedesco) assolvono la formazione scolastica in Germania presso la scuola di Gernsbach.
Ulteriori informazioni

27.03.2013

Ordinanze in consultazione: laboratorista in fisica AFC

La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione ha avviato la procedura di consultazione sull’ordinanza relativa alla professione di laboratorista in fisica AFC. La consultazione si concluderà il 30 giugno 2013. I relativi documenti possono essere scaricati qui.

27.03.2013

Adattamenti nel piano di formazione per odontotecnico AFC

L’ordinanza sulla formazione professionale di base e il piano di formazione per odontotecnico AFC sono entrati in vigore il 1° gennaio 2008. L’esperienza da allora raccolta ha dimostrato che determinati obiettivi generali e contenuti della procedura di qualificazione sarebbero da modificare. Nel novembre del 2012 la Commissione Svizzera per lo Sviluppo Professionale e la Qualità in Odontotecnica ha approvato le proposte di modifica elaborate dall’organo responsabile. Gli adattamenti, riportati in dettaglio alle pagine 42 e 43 del piano di formazione, entreranno in vigore il 1° aprile 2013 e valgono per la procedura di qualificazione 2013.

27.03.2013

BE: prima pubblicazione della newsletter sulla formazione professionale

Il 26 marzo 2013 è stata lanciata la prima newsletter (BerufsbildungsbriefLettre sur la formation professionnelle) della direzione dell’istruzione pubblica del Canton Berna che offre così nel formato elettronico informazioni e rapporti sulla formazione professionale. La prima edizione è stata inviata a 20'000 indirizzi: aziende formatrici, di cui è noto il recapito, formatori, scuole professionali, oml e altre persone interessate. La newsletter uscirà ca. quattro volte l’anno. L’abbonamento e la spedizione sono gratuiti.

27.03.2013

SH: nuovo capo del servizio formazione professionale e scuola media superiore

Il Consiglio di Stato sciaffusano ha eletto Manfred Bolli di Neukirch nuovo capo del servizio formazione professionale e scuola media superiore, all'interno del dipartimento dell'educazione. Bolli sostituisce Rolf Dietrich, che ha lavorato al servizio dal 1990 e l'ha diretto a partire dal 1998. Manfred Bolli ha lavorato all'ufficio della formazione professionale dal 1986, al momento della nomina era attivo come consulente della formazione e capo del reparto servizi. Bolli si presenterà al suo nuovo incarico il 1° maggio 2013.   
Comunicato stampa

27.03.2013

Austria: impegno per la qualità nella formazione professionale di base

La lista di spunta "Qualität in der Lehre" (Qualità nella formazione) elenca dieci fattori di qualità ricavati da numerose candidature al premio nazionale "Beste Lehrbetriebe" (Le migliori aziende formatrici) e da colloqui con formatori. La lista di spunta può essere utile nel caso di domande quali: Come posso far conoscere ai giovani la mia azienda? In che modo posso trovare le persone in formazione che fanno al caso mio? Come organizzo la formazione in azienda? Come si presenta un feedback corretto? Inoltre il Ministero dell’Economia austriaco ha indetto il premio "Bester Lehrbetrieb – Fit for Future 2013". Premiate saranno le categorie qualità, innovazione e sostenibilità nella formazione.
Fattori di qualità con manuali di formazione per dieci professioni.
Premio nazionale

Formazione professionale superiore e continua

27.03.2013

BE: ciclo SSS in francese per il settore sanitario limitato a due anni

"ES santé francophone", il progetto pilota avviato a St-Imier per il ciclo di studi SSS in lingua francese nell’ambito del settore sanitario, è stato limitato a due anni. La decisione è stata presa dal Centro di formazione della regione francofona del Canton Berna in seguito all’ammissione di studenti provenienti da fuori Cantone. L’ammissione viola le disposizione della Direzione dell’istruzione pubblica del Canton Berna e gli accordi conclusi con i Cantoni della Svizzera occidentale, secondo i quali il ciclo di studi era aperto unicamente agli studenti residenti nel Cantone. Dieci anni fa i Cantoni della Svizzera occidentale avevano stabilito che la formazione professionale superiore in ambito sanitario sarebbe stata possibile soltanto a livello di scuola universitaria professionale.
Comunicato stampa

27.03.2013

BE: passerelle tra scuole specializzate superiori e scuole universitarie superiori

Il Consiglio di stato del Canton Berna ha ricevuto l’incarico di elaborare un rapporto sulle permeabilità esistenti e quelle auspicate tra le scuole di formazione specializzata superiore del grado terziario B e la scuola universitaria professionale bernese. In seguito a questa valutazione, il governo bernese ha constatato che la permeabilità è largamente assicurata nell’ambito dei cicli di studio bachelor, così come nell’ambito della formazione continua. Al momento, delle misure specifiche di sostegno non sembrano necessarie. Il compito del Canton Berna consisterà nella partecipazione allo studio di regole future nell’ambito del Consiglio delle scuole universitarie svizzere.
Intervento parlamentare (francese/tedesco)

27.03.2013

TI: nuovo capo dell'Ufficio della formazione continua e dell'innovazione

Il Consiglio di Stato ha nominato Walter Seghizzi nuovo capo dell’Ufficio della formazione continua e dell’innovazione presso la Divisione della formazione professionale del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport. Walter Seghizzi attualmente ricopre la funzione di esperto della formazione degli adulti presso la Divisione della formazione professionale.
Comunicato stampa

Formazione generale e scuole universitarie

27.03.2013

Legge federale sulle professioni psicologiche

In futuro, in Svizzera sarà autorizzato a definirsi psicologo solo chi è titolare di un master o di un titolo di studi in psicologia equivalente. È questo il punto centrale della Legge federale sulle professioni psicologiche posta in vigore dal Consiglio federale per il 1° aprile 2013. Con il titolo di perfezionamento federale viene inoltre creato un nuovo marchio di qualità nei diversi rami della psicoterapia, della neuropsicologia, della psicologia clinica, della psicologia della salute, nonché della psicologia dell’età evolutiva. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web della Federazione Svizzera delle Psicologhe e degli Psicologi.
Comunicato stampa

27.03.2013

Numerus clausus in medicina

Visto il soprannumero di candidati alle facoltà di medicina umana, dentaria e veterinaria alle Università di Basilea, Berna, Friborgo e Zurigo, il numero di studenti sarà limitato anche per l’anno accademico 2013/14. Il prossimo 5 luglio i candidati agli studi dovranno sostenere un test attitudinale. Presso gli atenei di Ginevra, Losanna e Neuchâtel, il soprannumero di aspiranti accademici è meno consistente, ragion per cui non è previsto un test attitudinale.
Comunicato stampa

27.03.2013

Inserimento professionale per diplomati della scuola universitaria

In occasione dei cosiddetti "Sprungbrett-Events", i diplomati delle scuole universitarie e delle scuole universitarie professionali hanno la possibilità di stabilire contatti diretti con i datori di lavoro (e viceversa). Al centro della manifestazione vi sono i workshop, attraverso i quali un’impresa introduce gli studenti a una sfida con la quale un giorno potrebbero trovarsi personalmente confrontati. In seguito si cerca di sviluppare insieme possibili soluzioni. La manifestazione è organizzata in sette regioni della Svizzera tedesca dalla ditta together AG.

27.03.2013

Formazione professionale a livello universitario

Il serbatoio di idee dell’economia svizzera Avenir Suisse dà spunti per interessanti offerte di formazione professionale anche a livello di bachelor nel sistema duale (tedesco). Le conoscenze di base dispensate dalla scuola secondaria nel quadro dell’economia basata sulla conoscenza sarebbero sempre più scarse. Considerata la situazione, la fabbrica di cervelli in campo economico richiede che, nell’ambito di un progetto pilota, il principio della formazione professionale di base classica sia applicato a livello di bachelor.

Orientamento

27.03.2013

Fondazione della nuova associazione della BSLB

"Profunda Suisse – Verband der Fachleute für Laufbahnentwicklung" (Associazione dei professionisti per lo sviluppo della carriera) sarà il nome di una futura associazione per l’orientamento professionale, universitario e di carriera. Nel corso di un lungo processo di scambio, l’associazione per l’orientamento professionale FAB e diverse altre organizzazioni (ALIOSP, BSLB-Regio, ffbb e SGLP) si sono accordate per fondare questa nuova organizzazione di livello nazionale. L’assemblea inaugurale avrà luogo il 18 aprile a Lucerna. L’invito a partecipare è rivolto anche a chi non è membro. Ulteriori informazioni e il modulo di iscrizione sono disponibili su: www.fab-forum.ch.

27.03.2013
27.03.2013

CSFO Edizioni: nuove pubblicazioni in francese e tedesco

In francese e tedesco è uscita la versione aggiornata dell’offerta di cicli di studio "L’offre d’études/Das Studienangebot 2013/2014". In tedesco sono inoltre usciti quattro opuscoli della serie "Perspektiven": consulenza medica e terapia; pedagogia curativa e speciale; turismo, management alberghiero, facility management; scienze ambientali. Per ulteriori informazioni si vedano qui.

Mercato del lavoro

27.03.2013

Economia svizzera in lieve crescita

Il gruppo di esperti della Confederazione prevede per il 2013 una crescita economica ancora relativamente moderata pari all’1,3%, con un’accelerazione al 2,1% nel 2014. Questo è il messaggio di fondo di un comunicato stampa della Segreteria di Stato dell’economia. Gli esperti si basano sugli effetti positivi provenienti dai mercati finanziari internazionali, sull’imminente ripresa dell’economia mondiale, sulla stabilità della congiuntura nazionale e su previsioni più rosee per il settore delle esportazioni.

27.03.2013

Moderato aumento dei salari

In Svizzera nel 2012 i salari effettivi sono aumentati dell’1,1%. Lo 0,7% è stato attribuito a titolo collettivo e lo 0,4% a titolo individuale. I salari minimi sono stati aumentati dell’1,4%. Le cifre esatte sono riportate nella pubblicazione dell’Ufficio federale di statistica (UFS) "Accordi salariali conclusi per il 2012". Gli aumenti più consistenti si sono registrati nel trasporto aereo, nei servizi postali e nelle attività di corriere, e nella fabbricazione di prodotti in metallo. L’UFS presenta annualmente nella sua panoramica dei salari i contratti collettivi di lavoro che riguardano almeno 1500 dipendenti.

27.03.2013

Pubblicato "Das Lohnbuch 2013"

La nuova pubblicazione "Das Lohnbuch 2013" (Il libro paga 2013) offre una visione completa sui salari usuali nel luogo, nella professione e nel ramo come pure sui salari minimi in Svizzera. L’opera, pubblicata dall’Ufficio dell’economia e del lavoro del Canton Zurigo, è ora completamente aggiornata e contiene anche grafici di facile lettura. Gli oltre 8200 riferimenti salariali sono ricavati da contratti collettivi di lavoro, raccomandazioni e statistiche di associazioni professionali e di datori di lavoro.
Comunicato stampa

27.03.2013

Amministrazione federale: miglioramenti nella politica del personale

Nel 2012 la politica del personale dell’Amministrazione federale è migliorata in diversi ambiti: integrazione e occupazione di persone portatrici di handicap, parità salariale tra uomini e donne, maggiore presenza femminile fra i dipendenti e i quadri dirigenti, e considerazione per le lingue nazionali. Il Rapporto sulla gestione del personale 2012 (francese/tedesco) rileva gli sforzi intrapresi dai Dipartimenti e dagli Uffici federali negli ambiti summenzionati. Anche gli indicatori relativi a comportamento, soddisfazione sul lavoro, informazione del personale, impegno sostenibile e conciliabilità fra lavoro e vita privata hanno dato risultati positivi.

27.03.2013

Estensione della libera circolazione delle persone alla Croazia

Il Consiglio federale ha definitivamente approvato il mandato negoziale in merito all’estensione dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone alla Croazia. L’UE ha chiesto alla Svizzera di avviare pertinenti trattative nell’ottica dell’adesione della Croazia, verosimilmente il 1° luglio 2013, quale 28° Stato membro dell’UE. Una sua estensione alla Croazia consoliderebbe la libera circolazione delle persone e pertanto anche la via bilaterale adottata dalla Svizzera nei confronti dell'UE.
Comunicato stampa

27.03.2013

Tasso di disoccupazione record nell’Eurozona

Nel mese di gennaio 2013 l’Eurozona ha registrato un’impennata del tasso di disoccupazione, raggiungendo una quota record dell’11,9%. È quanto emerge da un comunicato stampa di Eurostat (francese/tedesco). L’ufficio di statistica dell’UE riscontra notevoli differenze tra i gli Stati membri: i paesi meno colpiti dalla disoccupazione sono stati Austria (4,9%), Germania (5,3%) e Lussemburgo (5,3%); i più colpiti Grecia (27%) e Spagna (26,2%). Nell’Eurozona 3’642 milioni di persone al di sotto dei 25 anni erano disoccupati, il che corrisponde a una quota del 24,2%. Anche la disoccupazione giovanile ha registrato i suoi valori più alti in Grecia (59,4%) e Spagna (55,5%).

Integrazione professionale

27.03.2013

Gruppo di coordinamento in materia d'immigrazione e integrazione

Il Consiglio federale ha recentemente presentato la modifica della Legge federale sugli stranieri. In generale si vuole ottenere un'integrazione con un carattere più vincolante. Ma gli obblighi non saranno solo a carico degli immigrati, anche lo Stato dovrà soddisfare alcuni punti: l'integrazione dovrà avvenire in primo luogo nelle "strutture ordinarie", quindi nel ramo della formazione e del sociale. In base a tali modifiche verranno adattati le leggi sulla formazione professionale, per l'invalidità e sulla disoccupazione. Inoltre, in questi rami il personale dovrà disporre delle competenze per occuparsi degli immigrati. Per questo motivo il Consiglio federale ha istituito un gruppo di coordinamento interdipartimentale in materia d’immigrazione e integrazione. Il gruppo, presieduto dall’Ufficio federale della migrazione  per diversi anni osserverà gli effetti in vari ambiti della società, quali il mercato del lavoro, il mercato dell’alloggio, le assicurazioni sociali e la formazione.

27.03.2013

AOMAS: convegno sul sistema di controllo interno

Gli uffici cantonali del lavoro richiedono agli organizzatori delle misure del mercato del lavoro un rapporto attendibile sull’impiego dei mezzi statali e sulla gestione sicura del capitale. Lo strumento più importante a tal fine è il sistema di controllo interno. Il prossimo 4 giugno l’Associazione degli organizzatori delle misure del mercato del lavoro in Svizzera terrà a questo proposito un convegno (francese/tedesco), in occasione del quale i partecipanti potranno essere informati su basi legali e tecniche di tale sistema per il suo impiego quale strumento di gestione.

Varie

27.03.2013

Titolo di ambasciatore per il capo delle Relazioni internazionali della SEFRI

l Consiglio federale ha conferito il titolo di ambasciatore a Mauro Moruzzi, dal 1° gennaio 2013 capo della divisione Relazioni internazionali della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). Questa nomina s’iscrive nel quadro della creazione, avvenuta all’inizio di quest’anno, della nuova segreteria di Stato. Adesso la SEFRI è responsabile dell’insieme delle attività internazionali nell’ambito della formazione, della ricerca e dell’innovazione.
Comunicato stampa

27.03.2013

Nuovo sito per l’associazione Leggere e Scrivere

L’associazione Leggere e Scrivere della Svizzera tedesca presenta il suo nuovo sito web. Oltre a informazioni di attualità e attività in generale, il sito propone schede informative sull’analfabetismo, descrizioni di progetti e film, dettagli utili per i formatori e indirizzi per i diretti interessati.

27.03.2013

Disturbi dello spettro autistico

Nella sua ultima edizione "La Revue suisse de pédagogie spécialisée" tratta il tema dei disturbi dello spettro autistico. Il dossier (N° 1/2013), concernente in particolare il fenomeno dell’autismo, affronta il tema dell’inserimento delle persone affette da un disturbo dello spettro autistico nell’ambito formativo e nel mercato del lavoro. L’edizione in lingua tedesca (N° 3/2013) si occupa invece del sostegno scolastico e dell’integrazione sociale dei bambini e degli adolescenti autistici nonché della loro assistenza da parte dei servizi specializzati.

27.03.2013

Commiato a Guido Zihlmann

Lo scorso 4 febbraio Guido Zihlmann è scomparso dopo una breve e grave malattia. Guido Zihlmann era direttore sostituto dell’orientamento professionale e universitario del Canton Nidvaldo e ha contribuito notevolmente all’orientamento professionale anche a livello nazionale. Tra le altre cose, Zihlmann è stato membro della Commissione specializzata del CSFO Consulenza e diagnostica. Con la sua scomparsa perdiamo un collega esperto, serio e apprezzato.