Newsletter del 12.06.2013

Notizie di attualità del 12.06.2013

Formazione professionale di base

12.06.2013

Oml: rivista Apunto centrata sulla formazione professionale

La recente edizione della rivista Apunto approfondisce la tematica dello sviluppo della formazione professionale. In primo piano vi è il dibattito tra Rudolf Strahm e Patrik Schellenbauer, che rappresentano fronti opposti nella diatriba sulla necessità di puntare su più accademici o su più lavoratori. Apunto è l’organo ufficiale dell’associazione mantello Angestellte Schweiz che riunisce 70 associazioni delle categorie di impiegati.
Apunto 3/2013

12.06.2013

Inchiesta tra i giovani sulla formazione professionale

La Jacobs Foundation ha presentato lo studio Juvenir 2.0, il cui titolo è eloquente: "La prima grande decisione: come scelgono i giovani svizzeri la loro formazione (professionale)". Al centro dell’attenzione sono posti i giovani che scelgono una formazione professionale di base. In base allo studio, il criterio principale per la scelta rimane l’interesse personale. Altri criteri sono la sicurezza del posto di lavoro e il salario. Il 93% dei giovani intervistati ritengono che la formazione professionale sia la base di lancio migliore per la loro carriera.
Ulteriori informazioni

12.06.2013
12.06.2013

Seminario europeo sulla formazione professionale duale

Il 20 e 21 maggio 2013 ha avuto luogo a Salonicco un workshop europeo sui sistemi duali della formazione professionale. Organizzato dal Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale, questo seminario ha riunito esperti di vari paesi che hanno presentato e discusso diversi modelli di gestione e di finanziamento dei sistemi duali della formazione professionale. Questo meeting aveva lo scopo di individuare soluzioni per rafforzare questi sistemi di formazione, in particolare per contrastare la disoccupazione giovanile che, in alcuni Paesi, sta raggiungendo livelli preoccupanti.
Comunicato stampa

12.06.2013

BE: persone in formazione come nuovi imprenditori

Nel quadro del programma "Gemeinsam unternehmen" (intraprendere insieme) che mira a stimolare lo spirito imprenditoriale nei giovani, venti studenti di una classe di maturità professionale tecnica hanno immaginato, concepito e messo in commercio due nuovi prodotti creando le basi di due società. L'impresa Revolution ha creato "Sacku", una borsa destinata a indumenti sportivi. L'impresa EasyMagnet ha sviluppato dal canto suo "Magnet Wall", una tavola magnetica pratica per sistemare le proprie chiavi. I giovani imprenditori hanno beneficiato del coaching della Camera d'economia pubblica e di una somma di 3000 franchi per realizzare il loro progetto.

12.06.2013

FR: nuovo opuscolo sulla formazione professionale

Il servizio della formazione professionale ha appena pubblicato un opuscolo bilingue per presentare la formazione nel Canton Friburgo. Illustrata da numerose fotografie, questa pubblicazione è stata realizzata con il contributo di persone in formazione e delle loro aziende formatrici. Essa è arricchita da slogan promozionali: "Formare, è proficuo!"; "Formare rafforza l'immagine dell'impresa!"; "Formare, è vivere nel proprio tempo".

12.06.2013

JU: riconoscimento federale della procedura VAE

Dopo un'esperienza pilota effettuata nel febbraio 2011, il Servizio giurassiano della formazione ai livelli secondario II e terziario (SFO) ha ottenuto questa primavera l'accreditamento della Confederazione concernente la validazione degli acquisiti dell'esperienza (VAE). Forte di questo riconoscimento, l’SFO può oggi offrire agli adulti la possibilità di accedere, grazie alla procedura VAE, a una certificazione (Attestato federale di capacità o Certificato federale di formazione pratica) in una ventina di professioni.
Comunicato stampa

12.06.2013

LU: pubblicata la rivista Spektrum sulla formazione professionale

Spektrum è una rivista di dodici pagine edita dal Servizio di formazione professionale e continua con una tiratura di 8300 copie. Si rivolge in principale luogo alle aziende formatrici. Il numero 2013/1 contiene contributi sulla maturità professionale, sull’interruzione del tirocinio, sui campionati mondiali delle professioni e sulla scelta professionale.

12.06.2013

VD: l'ECAP lancia Progredir II per tutte le migranti

Dopo il successo del progetto Progredir destinato alle donne portoghesi, Unia e l'Istituto di formazione professionale, formazione permanente e ricerca (ECAP) lancia un nuovo percorso formativo, aperto questa volta a tutte le donne migranti. Progredir II propone un bilancio di competenze e dei percorsi formativi individualizzati concepiti sotto forma di moduli. L'obiettivo è di permettere a queste donne, occupate o in cerca di lavoro nei settori alberghiero-ristorazione o della pulizia, di presentarsi agli esami in vista del certificato federale di formazione pratica o dell’attestato federale di capacità.

12.06.2013

Austria: opuscolo sulla formazione professionale in più lingue

Nell’autunno 2012 è stato aggiornato l’opuscolo sulla formazione professionale "Die Lehre" che oggi, in una versione ridotta, è pure disponibile in inglese e in francese. Testi stampati dell’opuscolo possono essere richiesti al Ministero federale per l’economia, la famiglia e la gioventù presso service@bmwfj.gv.at.
Opuscolo in tedesco, francese e inglese

Formazione professionale superiore e continua

12.06.2013

Regolamenti in consultazione

L’Associazione promotrice RoadRanger ha presentato alla SEFRI un disegno di regolamento concernente l’esame professionale di soccorritore stradale con attestato professionale federale. L’Associazione professionale svizzera dei tecnici in analisi biomediche e OdASanté hanno presentato un disegno di regolamento concernente l’esame professionale superiore di esperto in analisi biomediche e gestione di laboratorio con diploma federale.
Foglio federale del 4 giugno e 11 giugno 2013

12.06.2013

Germania: strategie per la formazione continua

Per mitigare la mancanza di manodopera qualificata nell’economia tedesca, si dovrà assicurare in futuro una migliore integrazione nella formazione continua di personale poco qualificato. Sono per questo necessarie misure specifiche per la formazione continua allo scopo di incrementare diplomi riconosciuti. A questa raccomandazione è giunta la perizia sulle strategie operative nell’ambito della formazione professionale continua, ordinata dal Ministero federale per la formazione e la ricerca. In generale, qualifiche professionali ottenute all’estero dovrebbero essere più solidamente riconosciute, così come andrebbe facilitata la permeabilità tra formazione di base e continua, a tutto beneficio del passaggio nelle scuole universitarie e del riconoscimento dei risultati conseguiti nella formazione.

Formazione generale e scuole universitarie

12.06.2013

Verso un aumento delle tasse d'iscrizione ai Politecnici?

La Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura del Consiglio nazionale richiede tramite iniziativa un aumento delle tasse per gli studenti i cui genitori non pagano le loro imposte in Svizzera. Se questa modifica della legge federale sui Politecnici federali sarà accettata, le tasse per gli studenti provenienti dall'estero potrebbero essere triplicate rispetto a quelle degli studenti svizzeri.
Comunicato stampa

12.06.2013

Luciana Vaccaro nominata rettrice dell'HES-SO

La Scuola universitaria professionale della Svizzera occidentale (HES-SO) ha nominato la prima rettrice della sua storia. Luciana Vaccaro, attuale capo del "Grants Office" del Politecnico federale di Losanna, rileverà le redini dell'istituzione, succedendo a Marc-André Berclaz, presidente dell'HES-SO negli ultimi dieci anni. L'istituzione celebra quest'anno il suo 15° anniversario e conta più di 19'000 studenti.
Comunicato stampa

12.06.2013

BE: progetto governativo per il ciclo ginnasiale quadriennale

Nel Canton Berna, l'offerta nei Comuni per gli allievi del ciclo ginnasiale varia per il 9° anno di scuola tra il Ginnasio e la scuola secondaria. Il governo bernese preconizza un cambiamento che porti tutti gli allievi del ciclo ginnasiale a frequentare il Ginnasio dopo l'8° anno, così da permettere loro di frequentare quattro anni di studi. Il sindacato degli insegnanti bernesi "LEBE" è sì a favore del 4° anno di studi ginnasiali, ma solo a partire dal 10° anno di scuola.

12.06.2013

ZH: l'Uni lancia una guida online per studenti disabili

Sono circa 500 gli studenti dell'Università di Zurigo che vivono con un handicap. La nuova mappa delle infrastrutture "Uniability ZH" dovrebbe permettere loro una migliore mobilità. La mappa informa sui luoghi con segnalazioni tattili, scale con demarcazioni, impianti acustici e parcheggi per disabili.

Orientamento

12.06.2013

Multicheck lancia nuovi test

Multicheck è una delle più grandi aziende in Svizzera che è attiva nel settore dei servizi del personale e nell'offerta di test per la scelta professionale. Certificati conseguiti tramite tali test sono richiesti da molte aziende formatrici nell'ambito dei concorsi per posti di tirocinio. Multicheck ha modificato i propri test per il mese di giugno 2013. La pagina web illustra nel dettaglio queste modifiche.

12.06.2013

Inserto speciale NZZ: rilanciarsi in nuove sfide professionali

La NZZ del 5 giugno ha dedicato l'inserto speciale "Formazione continua e carriera - Ripartire verso gli anni migliori". Alcuni articoli sono pubblicati anche sul web: Pasqualina Perrig-Chiello descrive la sua esperienza positiva negli anni intermedi della sua vita, Robin Schwarzenbach illustra opportunità e imprevisti in relazione al riorientamento e alla formazione continua, Patrick Cotti, direttore del Centro carriere di Zurigo, parla in un'intervista della sua variegata carriera.

12.06.2013

La FSEA rileva la direzione di CH-Q

La Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA) è subentrata alla direzione operativa della società CH-Q. La nuova direzione del Centro di competenze è responsabile della certificazione di offerte formative e della creazione e vendita di pubblicazioni. Uno dei principali prodotti è ePortfolio CH-Q, attraverso il quale possono essere raccolte e gestite le competenze acquisite al di fuori dei percorsi formativi.

12.06.2013

LU: l'Unione arti e mestieri promuove test per le scuole superiori

Nel 1990, il Canton Lucerna aveva abolito l'esame di ammissione alla scuola secondaria ("Sekprüfung"). L'Unione arti e mestieri chiede oggi di ripristinare questo esame e di introdurre un test al termine della terza classe del secondario. Ne troverà così giovamento la disponibilità alla studio. L'associazione dei docenti lucernesi è contraria a queste proposte. Ne riferisce la Neue Luzerner Zeitung nella sua edizione del 25 maggio 2013.

12.06.2013

NE: informazioni sull'orientamento

L'ultimo numero del bollettino "Informazioni alle aziende formatrici" affronta il tema dell'orientamento. L'editoriale dedicato all'orientamento sull’arco della vita intera, firmato dal capo dell'Ufficio dell'orientamento scolastico e professionale del Canton Neuchâtel, è accompagnato da articoli sul ruolo degli orientatori professionali nei centri scolastici. Vi si apprende in particolare che undici dei tredici centri scolastici sono dotati di un ufficio dell'orientamento. I due ultimi uffici saranno disponibili quest'estate e nel 2014. Il bollettino può essere scaricato qui.

Mercato del lavoro

12.06.2013

Boris Zürcher a capo della Direzione del lavoro della SECO

Boris Zürcher è stato nominato capo della Direzione del lavoro presso la SECO. Economista, 49 anni, vicedirettore e capoeconomista presso Avenir Suisse prima di assumere la direzione di BAKBASEL, Boris Zürcher è pure stato capo del settore Politica del mercato del lavoro presso la SECO e in seguito consigliere per le questioni di politica economica del capodipartimento dell’allora Dipartimento federale dell’economia. Zürcher entrerà in funzione a inizio agosto 2013. La Direzione del lavoro della SECO è il centro di competenza della Confederazione per le principali questioni di politica del mercato del lavoro.
Comunicato stampa

12.06.2013

Occupazione complessiva in continua crescita

Nel primo trimestre 2013 in Svizzera gli occupati erano 4,152 milioni. Secondo l'UST, nel settore secondario l'occupazione è calata di 4000 unità (-0,4%), mentre nel terziario è salita di 84'000 (+2,8%). Le variazioni principali sono state rilevate nei rami "salute e affari sociali" (+23'000; +4,3%) e "istruzione" (+12'000; 4,6%). Solo nella Regione del Lemano l'occupazione è risultata in crescita nel settore secondario. Nel settore terziario l’aumento più consistente è stato registrato nella Svizzera centrale.

12.06.2013

7,7 miliardi di ore lavorate nel 2012

Secondo l'UST, nel 2012 il numero di ore lavorate da tutti gli occupati in Svizzera è aumentato dello 0,4% rispetto all'anno precedente. L'aumento è dovuto principalmente all'incremento del numero di addetti (+1,5%) compensato in parte da un calo della durata annua effettiva del lavoro per addetto (-1,0%). Tra il 2007 e il 2012 la durata settimanale effettiva del lavoro dipendente a tempo pieno è rimasta pressoché invariata. Il numero di settimane di vacanza è lievemente aumentato, passando da 4,9 a 5,0 settimane all'anno. Si osserva pure che le ore di straordinario prestate dai lavoratori dipendenti a tempo pieno non superano le ore di assenza (2,8% contro 3,8%).
Comunicato stampa

12.06.2013

SIC Svizzera si ritira dal CCL con le banche

La SIC Svizzera ha deciso di rinunciare al contratto collettivo (CCL) con le banche. In relazione al "deal" con gli Stati-Uniti, dovrebbe essere stipulato un accordo tra l’Associazione padronale delle banche e l’Associazione svizzera degli impiegati di banca allo scopo di creare una rete di protezione al personale bancario. Poiché invece la SIC è stata esclusa dalle trattative per questo accordo, si è deciso di sciogliere il CCL. La SIC è convinta che gli interessi degli impiegati potranno essere garantiti meglio in una posizione di indipendenza, piuttosto che nell’ambito di un "partenariato sociale inaffidabile".
Comunicato stampa

12.06.2013

Allarme dell'OIL sulla crescita della disoccupazione

Al ritmo odierno dello sviluppo del lavoro, la disoccupazione mondiale dovrebbe avvicinare la quota di 208 milioni di senza lavoro nel 2015, rispetto agli attuali 200 milioni. Rimarranno pronunciati i disequilibri cronici del mercato del lavoro, come l’elevata quota d’informalità sul mercato del lavoro nei paesi in via di sviluppo e la disoccupazione di lunga durata nelle economie avanzate. Un abbattimento delle disparità economiche e sociali sarebbe la premessa per una ripresa duratura dell’occupazione. Dati e riflessioni sono contenuti nel Rapporto OIL sul mondo del lavoro 2013.

12.06.2013

Austria: la metà degli occupati almeno una volta senza lavoro

Tra il 2000 e il 2010, il 41% di tutti gli occupati sono stati almeno una volta in disoccupazione. Secondo uno studio dell’istituto austriaco per la ricerca economica, la metà del volume complessivo dei senza lavoro si concentra tuttavia sul 5,8% degli occupati. Grossomodo un quinto delle persone che esercitano un’attività lucrativa hanno trascorso lunghe fasi di occupazione a salari ridotti oppure di disoccupazione, nel periodo di riferimento della ricerca: in particolare, il fenomeno ha riguardato donne, stranieri e giovani lavoratori. Forme di impieghi atipici, quali lavoro a tempo parziale o a prestito, toccavano il 48% delle donne occupate.

Integrazione professionale

12.06.2013

450'000 beneficiari di rendite AI

Nel 2012, l'assicurazione contava 450’000 beneficiari di prestazioni (250'000 uomini e 200'000 donne), di cui 410'000 circa risiedevano in Svizzera. Di questi ultimi, il 57% beneficiavano di una rendita ed il 48% di una misura di reinserimento individuale. Nel dicembre 2012, sono state versate circa 271'000 rendite AI, di cui l’87% in Svizzera. La probabilità di percepire una prestazione AI era pari al 6,3%. Questi e molti altri dati e valutazioni sono raccolti nella statistica AI 2012.

12.06.2013

Nessun aumento dell'azione sociale causata dalla libera circolazione

La Conferenza svizzera delle istituzioni dell’azione sociale (COSAS) non rileva alcun aumento dell’assistenza sociale in relazione alla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l’Unione europea. Nel suo rapporto sul tema, COSAS rileva che nel 2011 31'700 persone provenienti dalla zona ALS hanno ricevuto prestazioni dall’assistenza sociale. La quota di persone in assistenza appartenenti a questo gruppo di popolazione è costante dal 2009. Si attesta a un tasso del 2,9% che è al medesimo livello rispetto all’insieme della popolazione elvetica.

12.06.2013

VD: il successo di ProLog-emploi

Due terzi delle persone che integrano il programma di reinserimento professionale ProLog-emploi trovano per finire un'occupazione. Questo progetto pilota offre la possibilità ai beneficiari del sostegno all'inserimento professionale di occupare un posto di lavoro a durata determinata nel settore sociosanitario e di disporre del sostegno di un coach. Il programma permette a queste persone di riappropriarsi dei codici professionali (obblighi d'orario, lavoro in gruppo, responsabilità) e di dimostrare così ai datori di lavoro che sono nuovamente pronti ad assumere un'occupazione. Il programma ProLog-emploi si iscrive nel quadro della riforma del sistema sociale del Canton Vaud, avviata nel 2006.

Varie

12.06.2013

Livello di formazione delle persone portatrici di handicap

L'UST ha predisposto un sistema di indicatori che fornisce informazioni sull'accesso alla formazione di persone portatrici di handicap. Questo sistema mette a confronto la situazione dei disabili con quella delle altre persone. È difficile conoscere esattamente il livello di formazione delle persone con una disabilità, poiché la maggior parte non lo era all'epoca della loro formazione. L'UST osserva tuttavia che il tasso di disabili che hanno proseguito gli studi dopo l'obbligo, è nettamente inferiore rispetto al medesimo tasso per i non disabili. I disabili esercitano per questo mestieri spesso a rischio per la salute che richiedono meno formazione. Di conseguenza, essi frequentano in numero molto inferiore formazioni continue.

12.06.2013

Viaggio di studi a Barcellona con PANORAMA

30 specialisti del mercato del lavoro, della formazione e dell'orientamento professionale, universitario e di carriera hanno partecipato quest'anno al viaggio di studi PANORAMA, che li ha condotti all'inizio di maggio a Barcellona. Questo soggiorno di formazione di quattro giorni è stato organizzato dal CSFO e dalla Fondazione ch per la collaborazione confederale. Rivivete qui i momenti più belli nella metropoli catalana.