17.04.2013

Integrazione professionale

Studio OIL analizza i vantaggi del telelavoro

I ricercatori dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) sono giunti alla conclusione che il telelavoro (chiamato anche lavoro da casa) migliora il livello di soddisfazione e riduce sostanzialmente l’assenteismo. Il telelavoro gioverebbe all’integrazione della forza lavoro femminile poiché permetterebbe di conciliare l’attività professionale con gli impegni familiari. Anche alle persone disabili si presenterebbero nuove prospettive professionali grazie al fatto di non doversi recare fisicamente sul posto di lavoro. Lo studio OIL contraddirebbe l’amministratrice delegata di Yahoo, che ha vietato il lavoro da casa in ragione del fatto che i collaboratori devono essere presenti nel caso di decisioni importanti. Alcune aziende tra cui Best Buy, British Telecom e Dow Chemical riferiscono che i telelavoratori sarebbero più produttivi del 35-40%.