Varie

03.06.2020

Movetia: Rapporto d'attività 2019

Da tre anni Movetia promuove gli scambi e la mobilità in tutti i settori della formazione. Nel 2019 l'agenzia ha sostenuto oltre 26'000 mobilità, di cui 13'500 soggiorni per formazione o stage in Europa nell'ambito del programma svizzero per Erasmus+ e quasi 11'000 mobilità nell'ambito dello scambio di classi in Svizzera. Ciò corrisponde a un aumento del 16% rispetto all'esercizio precedente. Questi dati sono tratti dal Rapporto d'attività 2019.

13.05.2020

CSFO: Rapporto annuale 2019

È stato pubblicato il Rapporto annuale 2019 del CSFO (anche editore di PANORAMA). Il rapporto presenta, per sommi capi, le attività dell'istituzione e fornisce alcune cifre sulle finanze e sul personale.

13.05.2020

Contratto quadro tra Educa e Google

Dopo un anno e mezzo di trattative tra Google e l'agenzia Educa (francese/tedesco), la Confederazione ha annunciato la conclusione di un contratto quadro con il gigante del web. Come nel caso di Microsoft, il contratto per i prodotti educativi di Google prevede che le relazioni contrattuali siano disciplinate dal diritto svizzero, che i dati siano archiviati su server europei e che la protezione dei dati sia rispettata.

15.01.2020

CIIP: nuova presidenza

Il consigliere di Stato friburghese Jean-Pierre Siggen è il nuovo presidente della Conferenza intercantonale dell'istruzione pubblica della Svizzera romanda e del Ticino (CIIP). Entrato in carica il 1° gennaio 2020, Siggen succede alla consigliera di Stato neocastellana Monika Maire-Hefti. Il nuovo presidente è stato eletto per il periodo 2020-2023, che coincide con il nuovo programma d'attività (francese) approvato dall'Assemblea plenaria della CIIP.
Comunicato stampa (francese)

27.11.2019
27.11.2019

Professioni regolamentate: il Consiglio federale ritiene appropriata l'attuale regolamentazione

L'accesso all'esercizio di una professione deve essere il più libero possibile. Per determinate professioni occorre però soddisfare alcune condizioni, in particolare per quanto riguarda le qualifiche, come nel caso di medici, psicoterapeuti o elettricisti. Il Consiglio federale ha approvato il rapporto che esamina le condizioni di esercizio delle professioni, stando al quale non è necessario liberalizzare determinati settori. Negli ultimi anni il Consiglio federale non ha constatato un'iperregolamentazione.

27.11.2019

Diritto svizzero: accesso dei rifugiati alla formazione

Per accedere alla formazione in Svizzera, i rifugiati devono affrontare una situazione complessa dovuta all'interazione tra i campi giuridici della formazione, dell'asilo e dell'integrazione, ma anche alla struttura federale delle competenze. Un articolo (tedesco) sintetizza gli aspetti legali di base e le situazioni giuridiche rispetto ai diversi livelli di formazione.

27.11.2019

Svizzera sempre abile nell'attrarre i talenti

Secondo l'ultimo World Talent Ranking dell'IMD di Losanna, la Svizzera resta il paese che attira il maggior numero di talenti a livello mondiale. La qualità di vita, il sistema educativo e l'interesse suscitato tra una manodopera straniera altamente qualificata fanno della Svizzera il polo più attrattivo per i talenti provenienti da tutto il mondo.

27.11.2019

kompetence.ch, portale specialistico per la promozione delle competenze di base

La Federazione svizzera Leggere e Scrivere ha lanciato il portale specialistico kompetence.ch. Dedicato alla promozione delle quattro competenze di base – lettura, scrittura, matematica del quotidiano e competenze digitali – il nuovo sito sostituisce lesenlireleggere.ch, che si focalizzava sull'illetteratismo. Il portale è destinato agli specialisti, ai rappresentanti dei media e alle persone interessate che vogliono confrontarsi con questa tematica e ottenere informazioni in materia.

13.11.2019

CDPE: lancio di Edulog

In occasione dell'assemblea annuale, i direttori cantonali della pubblica educazione hanno approvato la creazione di Edulog (Federazione dei servizi di identità nello spazio formativo svizzero; francese/tedesco). L'obiettivo: offrire agli allievi, al corpo insegnante e al personale amministrativo della scuola dell'obbligo e del livello secondario II (licei, scuole di cultura generale e scuole professionali) un accesso semplificato ai servizi online destinati alla scuola e all'insegnamento. Il sistema potrà essere utilizzato a partire dall'anno scolastico 2020/2021.
Comunicato stampa (francese/tedesco)