14.08.2019

Formazione generale e scuole universitarie

CDPE: ratifica di un nuovo concordato universitario

L'Assemblea plenaria della CDPE ha approvato con 18 voti su 24 il nuovo accordo intercantonale universitario. Quest'ultimo determina i contributi che ogni Cantone deve versare ai Cantoni universitari dove studiano i propri domiciliati. Finora sono sei i Cantoni (GL, GR, JU, TI, UR e VS) che beneficiano di sconti per perdite migratorie legate agli studenti che non fanno ritorno nel Cantone una volta terminata la formazione. La revisione apporterà due grandi cambiamenti: da una parte, i contributi saranno calcolati in base ai costi effettivi, dall'altra, saranno soppressi gli sconti, dal momento che in quasi tutti i Cantoni si verificano perdite migratorie. Secondo un comunicato stampa (francese/tedesco), se la CDPE prevede un'evoluzione stabile delle tariffe con il nuovo sistema, alcuni Cantoni universitari, in particolar modo quelli romandi, si sentiranno svantaggiati. Spetta ora ai Catoni decidere se ratificare o meno il nuovo accordo, che entrerà in vigore con l'adesione di 18 Cantoni.